Street art, al mercato ittico di Viareggio c'è "pescatori di porte"

Riprendono vita i vecchi portoni dei magazzini dei pescatori Viareggini

Da venerdì 13 a domenica la zona del porto di Viareggio adiacente al mercato ittico sarà il teatro della seconda edizione di “Pescatori di porte”, la rassegna che trasformerà i vecchi portoni dei magazzini dei pescatori viareggini in opere d’arte e la zona in un’esposizione permanente a cielo aperto. Diciassette street artist di fama internazionale lavoreranno in contemporanea su altrettanti portoni in una maratona di tre giorni: Thomas Bires, Ale Senso, Maga Imago, Rick Rojnic, Rosmunda, Nian Art, solo per citarne alcuni, affronteranno diversi e importanti temi che creeranno un ponte tra mare e monti. A precederli è stata Rame13, classe ’89 street artist e illustratrice pisana di nascita, livornese di adozione, che ha appena terminato la sua opera “We save alone”, in cui un cavalluccio marino e un pesce fuggono su una barca da un mare inquinato. «Ho voluto porre l’attenzione sulla situazione degli oceani – dichiara Rame13 –, li stiamo inquinando in modo disastroso. Ho pensato che l’interno di un porto fosse un luogo sensibile al rispetto del mare ed è per questo che ho voluto rappresentare due creature marine in fuga da un mare rosso porpora verso un futuro dove si spera possa esserci maggiore sensibilità a riguardo. Il cielo giallo dell’orizzonte vuole essere un auspicio luminoso», conclude.

E il rispetto per l’ambiente è insieme alla valorizzazione del territorio il filo conduttore di molte delle opere che verranno realizzate nei tre giorni nella darsena viareggina proprio a ridosso della spiaggia del “muraglione”. «I magazzini dei pescatori – dichiara Elisa Tamburrini, presidente dell’Associazione TambÚca casa d’arte in Versilia organizzatrice dell’evento – danno le spalle al mare e guardano i monti e per questo alcuni dei portoni racconteranno questa caratteristica peculiare della Versilia, ma molte delle opere sono accumunate dal tema, anche a noi molto caro, della salvaguardia ambientale. Moby Dick porrà l’accento sulla tutela delle tartarughe marine, Maupal nel suo “Mozzic – one” illustrerà un pesciolino che insegue uno squalo in mezzo a mozziconi di sigaretta, Rolenzo con la sua opera “Miroir” realizzerà un enorme QR Code leggibile che rimanda a un’associazione che monitora l’inquinamento al largo della costa, compresa la tirrenica».


Ma “Pescatori di porte” continuerà anche terminata la tre giorni perché nella sala al primo piano del mercato ittico sarà allestita la mostra dei bozzetti delle opere che verrà inaugurata domenica 15 alle 16 dopo l’ideale taglio del nastro dei portoni e resterà aperta dal venerdì alla domenica dalle 16 alle 19 e sarà visitabile fino al 29 maggio. I bozzetti, rigorosamente in bianco e nero per contrasto ai colori dei portoni, saranno accompagnati dalle parole della scrittrice e poetessa Esther Grotti.

La manifestazione porta avanti l’opera di riqualificazione urbana iniziata nel 2019 per una valorizzazione del territorio accendendo un riflettore su quelle che sono le tradizioni, i saperi e i mestieri propri di una comunità marittima. All'inizio del 2019, quando l'idea del progetto nacque, l'Associazione TambÚca aveva proposto all'allora comandante della Capitaneria di Porto di Viareggio Giovanni Caldelli di dipingere gli scogli del muraglione. Per più di un motivo non era possibile, ma Caldelli, appassionato d'arte e desideroso di dare nuova linfa e volto a quella zona della città che di fatto è l'inizio della darsena, suggerì la banchina dei pescatori e così i portoni dei magazzini sono finiti per diventare i supporti di vere e proprie opere d'arte. In tutto sono 35 nella prima edizione nel 2019, dopo un bando indetto dall'associazione ne sono stati decorati 7, in questa seconda edizione dopo lo stop forzato ne saranno decorati 18 completamente a spesa di TambÚca che si avvale solo di alcuni generosi sponsor tecnici, ma per i restanti 9 il bando di concorso resterà aperto sino alla fine di marzo 2023. Ecco chi ci sarà: Moby Dick Marco Tarascio, Maupal Mauro Pallotta, Mau Maurizio Scabola, Emigal Nicola Monti, Thomas Bires, Ale Senso, Nian Art Eugenia Chiasserini, Maga Imago Aurora Polidori, Marco Fine, Lorenzo Vignoli, Rick Rojnic, Rolenzo, Rosmunda Maria Bressan, Domenico Cilurso, Forma, Pescepiromane Marco Boleto, Mauro Sgarbi, Rame13 Ginevra Giovannoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA