La famiglia di Mehta dona al Maggio musicale un milione di dollari

FIRENZE. Un bel regalo dà il benvenuto in questo travagliato 2022 al Maggio Musicale. Nancy Mehta e il marito Zubin, direttore emerito del teatro fiorentino, hanno donato un milione di dollari in azioni Tesla, una somma che rappresenta la più importante donazione privata che mai sia pervenuta alla fondazione. «Un modo molto concreto oltre che estremamente generoso – sottolinea il sovrintendente Alexander Pereira – per suggellare il profondo legame di reciproco affetto con il Maggio e Firenze e più di mezzo secolo di fecondo e intenso sodalizio musicale, culturale e personale».

Zubin Mehta ha messo piede al Maggio perla prima volta nel 1961 e nel 1985 assume l’incarico di direttore principale dell’Orchestra del Maggio: «Ho visto passare tredici sovrintendenti» sintetizza con raffinato umorismo il maestro. «Quando abbiamo dovuto intitolare il nuovo auditorium – ha detto ancora il sovrintendete – è stato immediato e unanime il pensare di dedicarlo a Zubin Mehta, abbiamo pensato che fosse il riconoscimento più giusto per un artista come lui che nel corso della sua vita ha donato bellezza a Firenze e al mondo». Al plauso si unisce il sindaco Dario Nardella: «Si tratta di una cifra straordinaria che spero possa essere di stimolo anche per ulteriori gesti di generoso supporto perché la cultura ha bisogno anche di filantropia; anzi approfitto di questo annuncio per lanciare una sfida: trattandosi di una donazione in azioni Tesla, spero che il messaggio possa giungere fino a destinazione e chiedo a Elon Musk di raccogliere questo gesto e di fare altrettanto per il Maggio; sarebbe un modo di riconoscere la bellezza del dono di Nancy e Zubin Mehta».