A Saburo Teshigawara il Leone per la danza

VENEZIA. È Saburo Teshigawara, coreografo e danzatore, pittore, scultore, disegnatore giapponese che ha imposto un’estetica nuova con la sua personalissima qualità del movimento, il Leone d’oro alla carriera per la Danza 2022. Il Leone d’argento è invece attribuito alla giovane “bailaora” e coreografa spagnola Rocío Molina, interprete radicale del flamenco nel mondo.

A deciderlo è stato il Consiglio di amministrazione della Biennale di Venezia, accogliendo la proposta di Wayne McGregor, direttore del settore Danza. I Leoni saranno consegnati nel corso del 16° Festival Internazionale di Danza Contemporanea intitolato “Boundary-less” che si svolgerà a Venezia dal 22 al 31 luglio prossimi.


Con una formazione nel balletto classico e nelle arti plastiche, Teshigawara, 69 anni, è una presenza nel contesto europeo fin dal suo primo apparire, nel 1981, ai Rencontres Chorégraphiques Internationales de Bagnolet.