Da Ornella Muti a Sabrina Ferilli Amadeus: «Ecco le mie donne»

Il conduttore ha rivelato i nomi delle ospiti vip nelle cinque serate all’Ariston Ci saranno anche Lorena Cesarini, Drusilla Foer e Maria Chiara Giannetta  

sanremo. Dopo aver reso omaggio a David Sassoli, «a nome di tutto il gruppo e di tutto il Festival di Sanremo», Amadeus ha annunciato i nomi delle cinque co-conduttrici seguendo l’ordine delle serate: martedì primo febbraio Ornella Muti, «una vera icona del cinema italiano, con più di 90 film con i più grandi registi»; mercoledì due febbraio Lorena Cesarini, «una giovane attrice che ha avuto grande successo con Suburra, una ragazza brillante che porterà la sua energia sul palco dell’Ariston».

Giovedì tre febbraio Drusilla Foer, «un’attrice di cinema, teatro, cantante, star dei social, frequentatrice di jet set, pungente e ironica»; venerdì 4 febbraio Maria Chiara Giannetta, «la protagonista di Blanca, vera rivelazione di questa stagione tv»; gran finale sabato 5 febbraio con Sabrina Ferilli, «una delle attrici più amate dal pubblico italiano, una donna che unisce bellezza, talento e simpatia». la modella Elisa D'Ospina, autrice del libro “Una vita tutte curve”, in un post su Twitter aveva anticipato la sua partecipazione rispetto all’annuncio di Amadeus. «Mi troverete a friggere le polpette al locale giù al porto. Vi aspetto» ha scherzato la modella.


Jovanotti invece non andrà come ospite a Sanremo. Il cantante lo ha detto durante un’intervista in diretta a Radio Subasio. Della quale l’emittente ha diffuso il contenuto. L’artista ha ricordato di aver tenuto a battesimo il debutto televisivo di Amadeus, attuale presentatore del festival nel suo programma “Uno, due, tre Jovanotti”. «Io devo fare l’autore di Morandi, sono concentrato su questo e non ho la testa per altro. Sarò a casa», ha sottolineato Jovanotti.

Se non sarà sul palco dell’Ariston, però, non è detto che Jovanotti non possa essere nella città dei fiori. «Magari – ha detto ancora – mi prendo un alberghetto a 30 chilometri da lì e ci vediamo con Morandi come clandestini all’alba».

Per quanto riguarda il brano in gara Jovanotti si è detto «molto contento», ha anche confermato di avere ricevuto la registrazione. «Mi sono esaltato – ha rivelato -, mi piace un sacco. Lavorare con Gianni è un gioco continuo e non c’è niente di più serio del gioco». «Sanremo? Visto come è iniziata questa conferenza stampa potrei anche condurlo. Sarebbe un piacere raccogliere l'invito di Amadeus. Mi è già capitato di esserci, sarebbe un onore ritornarci». Così Luca Argentero nel corso della presentazione, dagli studi della Lux Vide di Formello (Roma), della seconda stagione di “'Doc-Nelle tue mani”, il medical drama di Raiuno, in onda dal 13 gennaio per 8 puntate, che l'attore ha illustrato attraverso un tour virtuale sul set. «C'è grande senso di responsabilità ma anche tanto entusiasmo. Quell'ansia da prestazione si è poi trasformata in entusiasmo. Sono orgoglioso del lavoro fatto in quest'anni, abbiamo affrontato queste storie con grinta. Sono ansioso ed entusiasta», ha aggiunto Argentero nel delineare la nuova stagione della serie che avrà come filo conduttore il Covid.