Meno cinque giorni al Lucca Comics & Games: edizione da tutto esaurito

Spiccano gli incontri con Frank Miller, Manetti Bros, Caparezza, Mahmood, l’omaggio a Tuono Pettinato e otto mostre. I dettagli


Meno cinque. Sono i giorni che mancano all’inizio di Lucca Comics and Games, una delle maggiori manifestazioni al mondo dedicate a fumetti, giochi, videogiochi, letteratura fantasy e animazione. In programma da venerdì prossimo (29 ottobre) al 1° novembre in varie sedi del centro storico e dell’immediata periferia di Lucca, questa edizione – la numero 55 – segna il ritorno della mostra mercato e degli eventi in presenza, pur ad accesso notevolmente ridotto rispetto ai grandi numeri degli anni pre-pandemia.

Non a caso lo slogan scelto per caratterizzare la manifestazione è “A riveder le stelle”, celebre verso conclusivo dell’Inferno dantesco oggi usato spesso per indicare il ritorno alla normalità dopo un periodo di angoscia, impegno, difficoltà e pericolo. Lo slogan non rappresenta solo un omaggio al sommo poeta a 700 anni dalla morte, avvenuta nel 1321, ma anche la gioia della ripartenza dopo il lungo e buio periodo del Covid. Ventimila persone al giorno, quindi, è la capienza massima stabilita ma i biglietti sono ormai esauriti. Chi non ce l’ha fatta ad acquistarli, è inutile che si muova: per evitare rischi di assembramento e quindi di situazioni di pericolo contagi, non ci saranno eventi a ingresso libero all’aperto. In ogni sede del festival si potrà entrare solo dopo aver esibito il ticket nei tre hub attrezzati al Polo fiere di Sorbano, al Palazzetto dello sport in via delle Tagliate e in piazza San Romano nel centro storico, aperti dalle 7 alle 18, 30 di ogni giorno del festival. Qui si dovrà presentare il Green pass e verrà misurata la temperatura prima di ricevere il braccialetto colorato che permetterà di entrare nei padiglioni e agli eventi.

I moltissimi appassionati rimasti senza biglietto potranno tuttavia seguire la manifestazione online connettendosi, tra l’altro, su Twitch che accompagnerà le giornate del festival con interviste agli ospiti, oppure nei Campfire, negozi affiliati ai Comics sparsi in tutta Italia, già attivi dal 22 ottobre e costantemente a contatto diretto con Lucca: il sito www.luccacomicsandgames.com fornisce tutte le indicazioni e gli orari della programmazione online «per permettere a chi non è a Lucca – dicono gli organizzatori – di vivere Lucca».

Chi ci sarà, invece, avrà l’imbarazzo della scelta in un programma che non risente della riduzione della capienza ed è, come Lucca Comics and Games ci ha abituato, ricchissimo di eventi e di ospiti in tutti i settori abbracciati dal festival. Uno degli ospiti più importanti è la star dei fumetti Frank Miller. Il maestro che ha rivoluzionato Batman con la trilogia del “Cavaliere oscuro” sarà venerdì 29 alle 11 al cinema Astra per il lancio del documentario a lui dedicato, terrà poi una masterclass e parteciperà alla diretta Twitch in dialogo con Roberto Recchioni, noto fumettista italiano. Domenica 31, invece, sarà la giornata dedicata a Tuono Pettinato, nome d’arte del pisano Andrea Poggiaro, autore amatissimo scomparso pochi mesi fa: oltre all’opera teatrale tratta da Corpicino, ci sarà l’incontro “Il fumettista che faceva air guitar” con i Manetti Bros, e, in anteprima, il documentario “Vita e opere di uno dei più brillanti intellettuali della sua generazione”, targato Rai e Lucca Comics. E ancora: Caparezza e l’autore lucchese Simone Bianchi per il lancio di una versione a fumetti dell’album “Exuvia”; il cantautore Mahmood che parlerà di manga, sua grande passione, insieme con il fumettista Sio; Roberto Saviano con “Sono ancora vivo” il suo romanzo grafico illustrato dall’israeliano Asaf Hanuka.

Poi spazio alle ultimissime novità editoriali, ludiche e dei videogiochi, alle anteprime di film, ai tornei, al fantasy medievale, ai giochi di ruolo, ai cosplayer. Decine di personaggi prenderanno vita, animando Villa Bottini in via Elisa che diventerà per l’occasione Villa Cosplay, mentre sabato 30 nell’auditorium di piazza San Francesco si terrà l’attesa gara dei personaggi mascherati. Non mancheranno gli spazi per i più piccoli e la Japan Town, allestita al Polo fiere di Sorbano.

Otto le mostre, quasi tutte già iniziate: a Palazzo Ducale, tra le altre, quella dedicate a Will Eisner, gigante mondiale del fumetto e della graphic novel scomparso nel 2005, e gli “Autoritratti degli Uffizi”, con i volti degli autori italiani più importanti che, una volta terminato il festival di Lucca, andranno nella collezione del museo fiorentino. Al palazzo delle esposizioni di piazza San Martino espone invece Pau, cantante del gruppo Negrita.

Durante il periodo della manifestazione – che ogni giorno sarà aperta dalle 9 alle 19,30 – non sarà possibile entrare nel centro storico di Lucca né in auto né in moto. Nei dintorni della città ci sono sette parcheggi a pagamento e sette gratuiti: i primi sono piazzale don Baroni, Polo fiere (con navetta), viale Luporini (anche camper), via delle Tagliate nord (questi quattro si possono prenotare su Metrosrl) ai quali si aggiungono, senza prenotazione, Palatucci, Binari Bassi e una porzione del parcheggio Carducci; quelli gratuiti sono Foro Boario, Campo di Marte, Stadio, Macelli, piazza Moro, scuole di San Concordio e via Savonarola. Chi arriverà a Lucca in treno, invece, troverà le indicazioni per specifici percorsi pedonali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA