Da Bowie a Jagger gli artisti raccontano il loro rock

Massimo Cotto è un giornalista, scrittore, divulgatore musicale, conduttore radiofonico per Virgin Radio, e altro ancora, ma soprattutto è un appassionato di rock. Molte delle sue tante pubblicazioni ruotano intorno a questo stile musicale che, evolvendosi, resiste al tempo e alle mode. Anche l’ultimo libro di Cotto racconta di rock e lo fa dando voce ai protagonisti del genere. Nella sua carriera di giornalista e conduttore radiofonico l’autore ha incontrato e intervistato moltissimi artisti di primo piano della scena. Da queste conversazioni ha estrapolato frasi, pensieri, riflessioni, opinioni e confessioni a lui rilasciate dai giganti del rock sull’idea della loro musica e la relazione che c’è tra vita e questo stile musicale. È nato così “Rock is the answer. Le risposte della musica alle questioni della vita”.

Sono dodici capitoli, uno per ogni mese, con un “macrotema” e una canzone di riferimento. All’interno del capitolo c’è un giornaliero “sotto argomento” (legato al principale e a una quotidiana canzone) su cui si sono espressi gli artisti incontrati dal giornalista. Troviamo così pensieri e parole di David Bowie, Robert Plant, Paul McCartney, Michael Stipe, Patti Smith, Tracy Chapman, Mike Jagger, e altri. Le ultime dieci pagine del libro contengono, ordinato su due colonne per foglio, l’elenco degli artisti presenti nel volume; sono 150 e si suddividono i 365 interventi.


A differenza di altri scritti dell’autore qui non si raccontano episodi, aneddoti, curiosità storiche, “Rock is the answer” è una raccolta di idee e pensieri, a volte anche profondi e articolati, che gli artisti fanno sul rapporto con il rock e di come questo s’intrecci con la loro vita. È un libro con un a lettura agile, e con la sua struttura a “episodi” può essere consultato senza continuità, saltando tra le pagine. È con le 377 canzoni menzionate nel libro (una al giorno più una al mese) si può costruire un’ottima playlist.

© RIPRODUZIONE RISERVATA