Il Salone del Libro riapre in presenza Da Cercas a Perrin ecco i big al Lingotto

Lagioia: «Qui un formidabile laboratorio di idee» L’esordio di Amazon con un focus sull’autopubblicazione

TORINO. Torna da oggi fino al 18 ottobre al Lingotto il Salone del Libro dove si alterneranno scrittori come Chimamanda Ngozi Adichie, Valérie Perrin, Javier Cercas e Michel Houellebecq oltre a tantissimi ospiti italiani.

Vita Supernova è il titolo scelto per questa trentatresima edizione, si tratta di un riferimento dantesco, di cui quest'anno si festeggiano i 700 anni dalla morte, ma anche l’occasione per un parallelo con la situazione incerta che dopo la pandemia ci troviamo a vivere. «Avremo bisogno di uno sguardo molto lungo per costruire un futuro in cui valga la pena di vivere», ha affermato Nicola Lagioia, direttore del Salone, presentato l’edizione 2021 «Ci sarà bisogno di coraggio, intelligenza, senso di responsabilità, immaginazione. Il Salone è un formidabile laboratorio di idee, dove i temi più urgenti trovano occasione di dibattito».


Da quattordici anni, grazie al contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo, il Bookstock è la casa delle scuole, dei bambini e delle loro famiglie. Per la prima volta occuperà un padiglione intero del Lingotto, con una superficie di 7300 metri quadri. Confermata la partecipazione in presenza di oltre 400 scuole da tutta Italia, oltre alle 1025 classi da 613 città che saranno al Salone in gita virtuale, grazie alla collaborazione con CodyTrip. Per la prima volta a Torino si parlerà anche di self-publishing e lo farà Amazon.it.

Sono stati rivelati alcuni numeri della ricerca commissionata dalla società di Jeff Bezos a Ipsos e condotta ad aprile 2021 per indagare il tema della lettura e scrittura in Italia: dall’indagine è emerso che la maggioranza delle persone che ha scritto un libro non è riuscita a pubblicarlo perché l’iter si è rivelato complesso e costoso.

Tanti i nomi degli ospiti internazionali, come il «filosofo della complessità» Edgar Morin, che a luglio ha compiuto e festeggiato 100 anni. Poi la scrittrice Valérie Perrin e il saggista Michel Houellebecq, in arrivo a Torino grazie al Premio Mondello Internazionale, scelto dal giudice monocratico Marco Missiroli.

Per quanto riguarda i premi, sono attesi i finalisti dello Strega Europeo: Ana Blandiana, Aixa de la Cruz, Georgi Gospodinov, Hervé Le Tellier e Anne Weber, oltre alla vincitrice 2020, Judith Schalansky. Ed una copiosa platea di scrittori italiani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA