Ecco la zucca gigante che insidia il record del mondo (1,2 tonnellate)

Tra le colline di Peccioli il verdetto al campionato italiano dei coltivatori: da un orto della Toscana ecco il maxi ortaggio che punta al primato

PECCIOLI (PISA). C’è aria, e voglia, di Guinness. Il primato mondiale è a portata di mano. La maxi bilancia è pronta a far segnare il nuovo record del pianeta. Dall’orto dei sogni impossibili di Stefano Cutrupi, agricoltore di Radda in Chianti, è infatti spuntata pian piano quella che è destinata ad essere la zucca più grande e più pesante mai coltivata.

Il mega ortaggio è in viaggio verso Peccioli, tra le colline pisane dell’Alta Valdera, dove domani (domenica 26) si terrà la decima edizione del campionato italiano dello zuccone, tradizionalmente organizzato dall’omonima associazione che ha sede a Pontedera e dall’azienda Agritalia (sempre nella città della Piaggio). Lo zuccone – tanto per rimanere in tema di campionato – “coccolato” per mesi da Cutrupi pare sia in grado di conquistare la leadership non solo del campionato italiano ma anche della classifica internazionale. A occhio, dopo averne misurato le dimensioni nel campo prima della partenza del trasporto “eccezionale” per la campagna pisana, potrebbe far segnare un peso maggiore rispetto ai 1.190,5 chilogrammi registrati per ora quale “Guinness World Record”, sforando abbondantemente quindi la tonnellata.

Intorno alle zucche giganti ruota una forte passione tra i coltivatori di numerosissime nazioni. «Il nostro obiettivo – spiega Alessio Ribechini, presidente dell’associazione “Lo Zuccone” e contitolare di Agritalia – è come sempre quello di divulgare il più possibile il culto per l’Atlantic Giant (il seme della zucca più grande del mondo, ndr) e gli ortaggi giganti in genere, con lo scopo di coinvolgere il maggior numero di interessati».

Se Peccioli sarà la culla del nuovo record mondiale lo sapremo solo domani pomeriggio, quando in via Lega (nella zona dell’Incubatore d’imprese lungo la strada provinciale della Fila) dalle 15.30 la pesa comincerà ad emettere i propri verdetti. Il campionato italiano dello zuccone è il “piatto” forte del Big Pumpkin Festival, una rassegna che vuole essere un’esperienza sensoriale di cibo agricolo e birra e che si è aperta ieri pomeriggio proseguendo nelle giornate di oggi e domani tra numerosi stand (anche gastronomici di street food), esposizioni di trattori e spettacoli musicali e di cabaret. Ovviamente, non poteva mancare (è in programma oggi alle 16.30) una conferenza-dibattito sulla coltivazione degli ortaggi giganti con vari esperti coltivatori a confronto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA