Il cosmo della Commedia e le onde gravitazionali: gli studiosi a confronto

Un incontro unico tra astronomia e storia della letteratura, con i massimi esperti a confronto, si terrà venerdì alle 21 all’Osservatorio gravitazionale europeo (Ego) a Cascina, nella sede dell’interferometro Virgo, dal titolo “E quindi uscimmo a riveder le stelle – conversazioni cosmiche fra Dante e le onde gravitazionali”.

Un evento per scoprire il cosmo di Dante Alighieri e come oggi ascoltiamo e raccontiamo l’universo, attraverso le ultime scoperte.


A esplorare questo argomento saranno Lina Bolzoni, storica della letteratura italiana della Scuola Normale, Stavros Katsanevas, fisico e direttore di Ego e Riccardo Pratesi, docente di matematica e studioso e verseggiatore della Divina Commedia. L’ensemble polifonico corso “A Ricuccata” offrirà invece un’orginale versione cantata dei Canti della Commedia. Il tutto accompagnato dall’humor dissacrante di David Riondino, che modererà la discussione.

L’evento, organizzato da Ego in collaborazione con il Comune di Cascina e Il museo della Grafica di Pisa, si tiene in occasione delle celebrazioni legate all’anno di Dante, il 700esimo anniversario della sua morte.

«La coincidenza dell’anniversario della morte di Dante con quello della prima rivelazione di onde gravitazionali, avvenuta il 14 Settembre del 2015, ci è sembrata una bellissima occasione per far dialogare e contaminare i saperi», spiega il professor Katsanevas. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti. Sarà necessario esibire il green pass. La prenotazione è obbligatoria, scrivendo a info@ego-gw.it.