Miss Toscana, Viola sogna la moda e il camice da pediatra

Un primo piano di Viola Ciollaro e insieme alla famiglia

Prima il test a medicina a Pisa, poi la sfilata conclusa con la vittoria: «Temevo di non arrivare in tempo»

«Mi sembra un sogno. Ancora non ho realizzato la vittoria. Sono tanto felice ed emozionata». Sono le prime parole che sentiamo dalla “più bella della Toscana” non appena riusciamo a contattarla all’indomani della proclamazione. Viola Ciollaro, 19 anni, di Lucca è Miss Toscana 2021.

È stata eletta venerdì sera a Casciana Terme, sbaragliando la concorrenza di 22 bellissime ragazze. E adesso l’attende la finalissima che si svolgerà nel mese di ottobre, in luogo e data da definire. Confessa di avere dormito solo due ore per la gioia e l’eccitazione, ma accetta volentieri di incontrarci per concederci la seconda intervista della sua vita. La prima volta era stata pochi giorni fa, quando aveva conquistato la fascia di Miss Rocchetta Bellezza Toscana e il passaporto per la finale di Casciana. È vestita semplicemente in jeans e top bianco che evidenziano un fisico perfetto, scolpito da anni di danza e attività sportiva. Gli occhi marroni e dolcissimi brillano sul volto dai tratti delicati, incorniciato da una pioggia di capelli castani, ancora con la piega ondulata sfoggiata la sera prima in passerella. E pensare che ha rischiato di non riuscire a presentarsi davanti alla giuria, dov’era attesa per le 17 perché impegnata a Pisa per il test di accesso alla facoltà di medicina. «Per fortuna ce l’ho fatta – dice – ma non potevo saltare l’esame, cui tengo molto: sogno di diventare pediatra».

 Per uno strano gioco del destino, Viola ha vinto due gare di bellezza lo stesso giorno in cui ha superato l’esame di maturità e il test di ammissione all’università. E anche la mamma, ex indossatrice, aveva sfilato la sera della maturità. A presentare la serata Raffaello Zanieri e Miss Italia 2016, Rachele Risaliti. Tra i giurati l’attore Paolo Conticini che poche ore più tardi l’avrebbe incoronata Miss Toscana. Ore frenetiche, quelle che hanno preceduto la finale, durante le quali le concorrenti hanno dovuto fare le prove della serata, prima di consumare uno spuntino e dedicarsi al trucco. «Stranamente ero rilassata – dice Viola – l’ansia l’avevo scaricata al mattino con il test. Comunque fosse andata, sarebbe stata una bella esperienza. Anche perché ho avuto il privilegio di sfilare con un meraviglioso abito da sposa». Invece la giuria ha deciso che era lei la più bella. Colei che avrebbe gareggiato alla finalissima, insieme ad altre 99 bellezze italiane.

«Quando ho capito di essere stata eletta – racconta – sono scoppiata a piangere e ho visto i miei genitori, mia sorella e il mio ragazzo esultare, mentre la mia cagnolina Nina abbaiava, quasi avesse compreso cosa era successo. Poi ho chiamato i nonni Clotilde e Antonio, ai quali sono molto legata».

«Adesso – aggiunge la neo Miss – mi concentro sulla finale, sperando di divertirmi e non emozionarmi troppo, sapendo di essere sotto i riflettori nazionali. Ma rimango coi piedi per terra, in attesa dell’esito del test di medicina. Prima, però vorrei concedermi qualche giorno di vacanza in Sardegna. Mi auguro che anche la mia amica Laura Sicca, che ha raccolto la fascia di Miss Rocchetta Toscana, possa essere tra le finaliste di Miss Italia».

Cosa succederà dopo che sarà calato il sipario sul concorso, Viola ancora non lo sa, ma ammette che l’esperienza le ha permesso di vincere la timidezza e avere più autostima. E intanto continua a coltivare il sogno della moda che adesso non appare più come un miraggio.

RIPRODUZIONE RISERVATA