Ascanio Celestini e “Radio clandestina” tornano in Maremma

GROSSETO. Che valore ha la memoria? Come influisce il passato sul nostro presente? Ascanio Celestini torna in Maremma e porta con sé questi grandi interrogativi riproponendo uno dei suoi spettacoli più toccanti, “Radio clandestina” prodotto da Fabbrica e messo in scena per la prima volta nel 2000, in cui l’attore racconta la strage delle Fosse Ardeatine a partire dal testo di Alessandro Portelli “L’ordine è già stato eseguito”. L’appuntamento è stasera (31 agosto) alle 21 al Giardino dell’Archeologia di Grosseto in piazza Pacciardi, nell’ambito del Bucinella festival. Lo spettacolo rientra nella Stagione teatrale estiva organizzata dal Comune di Grosseto con la Fondazione Toscana Spettacolo onlus. Biglietto 10 euro, per le normative anti-Covid19 consigliata la prenotazione al 331 7646562.