Torna in piazza il Premio Lunezia: musica protagonista

Appuntamento mercoledì prossimo in piazza Cavour. Spazio alla scena rap-trap, Vegas Jones tra gli ospiti 

AULLA. Al via mercoledì (4 agosto), alle 21 in piazza Cavour, la XXVI edizione del Premio Lunezia, la manifestazione prima portavoce della “musical-letterarità” delle canzoni, amata e criticata forma d’arte. Una storia nata ad Aulla nel 1996, dall'intuito del patron Stefano De Martino e con il battesimo artistico di due personalità d’eccezione quali Fabrizio De Andrè e Fernanda Pivano, che continua ancora oggi ad emozionare nel segno dell’arte-canzone e della valorizzazione di tutti quei giovani talenti determinati a conquistarsi un posto in questo ambito. Il premio è artisticamente diretto da Loredana D'Anghera e si avvale della collaborazione di Rai Isoradio, di Radio Bruno e della cooperazione di numerosi operatori impegnati nella promozione commerciale e artistica di talenti nuovi o già noti al grande pubblico. Il palcoscenico aullese vedrà esibirsi una scaletta di artisti – sia emergenti, sia “big” – espressione di generi musicali differenti, amati dai più giovani come dal pubblico più maturo; fra questi, Vegas Jones, nuova leva della scena rap/trap italiana, seguitissimo sulle piattaforme social dove stili e tendenze decretano consenso e accettazione. L’intera serata sarà trasmessa in diretta streaming.


Di grande prestigio i partner istituzionali dell’evento, dal patrocinio del MiC | Ministero della Cultura e della Regione Toscana, cui si aggiunge il contributo del Comune di Aulla, storico partner del Premio, di affiancato dal Comune della Spezia. I partner radiofonici della serata saranno Rai Iso Radio e Rai News. Ingresso libero su prenotazione al numero 0187.400262, dalle 9 alle 12. Grande soddisfazione nelle parole del sindaco di Aulla Roberto Valettini, che a nome di tutta l’amministrazione conferma il plauso all’iniziativa: «Quello che unisce l’arte-canzone alla nostra città è, certamente, un legame decennale sancito e rafforzato anche di recente dall’intitolazione dello spazio urbano del Belvedere (simbolo della ferita dell’alluvione del 2011 e della successiva rinascita della città in seguito ad un’importante opera di riqualificazione) al brano “Smisurata preghiera” con cui De Andrè vinse, nel 1997, il premio Lunezia: il primo caso in Italia di dedicazione di una piazza ad una canzone, che ha generato un’eco mediatica riportata da testate ed emittenti televisive e radiofoniche di rilievo nazionale. Un motivo di orgoglio e lustro per la nostra comunità, che ogni anno rinnova con grande piacere il supporto agli organizzatori ». Intanto, nell’attesa dell’appuntamento aullese, si sono scaldati i motori per la semifinale del Premio Lunezia Nuove Proposte 2021, in programma al “Saxò” di Romal’altra sera alla quale hanno preso parte 24 nuovi talenti selezionati da tutta Italia. Radio Bruno, presenziando alla finale, offrirà promozione radiofonica a uno dei finalisti. Tra i nuovi partner “Artisti Adesso” e “Diva’s Music Production”. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA