Modena City Ramblers trent’anni di adrenalina

La celebre band celebra il traguardo e chiude il Manciano Street Music

MANCIANO. Trent’anni di carriera, molti dei quali trascorsi sul palco. È per celebrare questo risultato che i Modena City Ramblers hanno avviato il loro “30Mcr – Tour 2021” che li porta stasera a Manciano per l’ultima serata dello Street Music Festival. Un live nuovo di zecca, con le migliori canzoni del repertorio, per festeggiare il trentesimo anniversario dalla loro formazione.

Nati nel 1991 come gruppo di folk irlandese, dopo lo storico demo-tape autoprodotto “Combat folk” escono con il primo album “Riportando tutto a casa”: più di 200mila copie vendute. Un cammino che passerà da “Radio Rebelde” a “¡Viva la vida, muera la muerte!”, dal prestigioso premio “Amnesty – voci per la libertà” ad “Appunti partigiani” fino ad arrivare a “Internazionale” e “Bella ciao” e al disco di inediti “Mani come rami, ai piedi radici” pubblicato nel 2017 o al live set dello scorso anno dal titolo “Riaccolti in teatro”, che ripropone i tanti cavalli di battaglia della band. Una serata di grande musica e divertimento per rivivere insieme i successi della band formata da Davide Dudu Morandi (voce) Franco D’Aniello (flauto e tromba), Massimo Ice Ghiacci (basso), Francesco Fry Moneti (violino, chitarra e plettri vari), Leonardo Sgavetti (fisarmonica e tastiere), Gianluca Spirito (chitarra e plettri), Diego Scaffidi (batteria). Tutto esaurito: per info aggiornate consultare la pagina Facebook del Manciano Street Music Festival.