Bocelli, la bellezza e il silenzio

Un evento estivo al Teatro del Silenzio di Lajatico

Stasera, giovedì 22, riapre il teatro di Lajatico tra Otello, Tosca e "Believe". L’orchestra diretta da Marchesi e le sculture di Manolo Valdes

Manca poco al sold out al “Teatro del Silenzio”, anfiteatro naturale ricavato nella splendida cornice delle colline di Lajatico. A poche ore dall’evento, oggi alle 20. 30, ci sono ancora posti, dei cinquemila disponibili, per assistere all’evento “in casa” di Andrea Bocelli. I biglietti ancora a disposizione per stasera e per sabato, possono essere acquistati online su www.citysoundmilano.com, www.teatrodelsilenzio.it, www.continiarte.com o sulla provinciale alla Sterza. Dunque, stasera e sabato, sempre alle ore 20. 30, si rinnova atteso, stupefacente, irrinunciabile, l’appuntamento internazionale al Teatro del Silenzio con il concerto-evento che trasforma la campagna di Lajatico nella capitale mondiale della grande musica. “Il Mistero della bellezza” è il titolo scelto per celebrare il quindicesimo anniversario di questa manifestazione, dove ancora una volta sarà il canto (e la voce del tenore più amato nel mondo che proprio qui è nato) a produrre l’incanto, a far vivere una esperienza irripetibile sotto le stelle toscane. Andrea Bocelli sarà in compagnia di ospiti internazionali, grandi compositori, tra scenografie e coreografie sotto la direzione artistica di Alberto Bartalini. In collaborazione con Galleria d’arte Contini, un gigante della scultura mondiale, lo spagnolo Manolo Valdés, onorerà “Il Mistero della bellezza” con la sua “Clio Dorada”, monumentale scultura in ottone patinato d’oro e acciaio inossidabile, che si staglierà sul lago artificiale del palco open air toscano. «La monumentale creazione di Valdés – spiega Andrea Bocelli – esprimerà plasticamente il concetto che andremo a raccontare in musica, ispirando e supportando gli artisti e il pubblico, in una serata estiva speciale, dedicata appunto a scoprire e condividere il “Mistero della bellezza”». La scaletta sarà dedicata alle opere “Otello” e “Tosca”, con una parte dello show che vedrà portare al pubblico “Believe”, l’ultimo album di Andrea Bocelli pubblicato a novembre. L’orchestra sarà per la prima volta “Orchestra Teatro del Silenzio” costituita da 60 musicisti provenienti da diverse regioni italiane. La sua sede è a Lajatico, all’interno del complesso “Le Officine” di proprietà della famiglia Bocelli. La direzione artistica dell’orchestra è stata affidata a Marco Marchesi, ex musicista con un trascorso da agente del mondo classico.

Le coreografie sono curate da Kristian Cellini, storico collaboratore del Tds e che porterà sul palco sei straordinari primi ballerini. Anche quest’anno i costumi di scena sono all’insegna di una sostenibilità al 100%. Alcuni sono realizzati con l’ausilio del progetto SCART® del Gruppo Hera, che da oltre 20 anni trasforma i rifiuti che transitano sui suoi impianti di stoccaggio e trattamento in prodotti artistici e di design. Altra firma presente sulla scena, la stilista toscana Eleonora Lastrucci che ha creato alcuni abiti per il concerto. Il manifesto del Teatro del Silenzio, come per la scorsa edizione, è stato realizzato dal fotografo (scomparso lo scorso anno) Giovanni Gastel. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA