Quinzaine Realisateurs con quattro italiani

Alla Quinzaine des Realisateurs, sezione parallela e non competitiva del Festival di Cannes (6-17 luglio) arrivano quattro film italiani molto diversi tra loro. Si tratta di “Chiara” di Jonas Carpignano, un ritorno per il regista che era già stato sulla Croisette quattro anni fa con “A Ciambra”; “Europa” di Haider Rashid, iracheno nato e cresciuto a Firenze che racconta il viaggio sulla cosiddetta rotta balcanica; “Futura” documentario realizzato da Alice Rohrwacher, Pietro Marcello e Francesco Munzi, ritratto di come gli adolescenti italiani guardano al futuro e, “Re Granchio” secondo lungometraggio, e il primo di finzione, di Alessio Rigo de Righi e Matteo Zoppis che affonda le radici nella tradizione popolare italiana.