“La mia Pisa tra storia e cultura”, mostra al Gamec fino al 23 giugno

Vengono raccolte le opere di noti artisti di livello nazionale e internazionale della seconda metà del ’900 ispirate alla bellezza all’ombra della Torre

pisa. Si intitola “La mia Pisa: cultura, storia e tradizioni” la nuova mostra ospitata dalla galleria Gamec CentroArteModerna di Pisa, in lungarno Mediceo. Un’iniziativa curata da Massimiliano Sbrana, direttore della galleria, per celebrare nel migliore dei modi il Giugno Pisano. L'esposizione raccoglie opere di noti artisti di livello internazionale e nazionale della seconda metà del '900 ispirate alla bellezza, alla storia e alle tradizioni all'ombra della Torre.

In esposizione le opere di Sergio Andreozzi, Aspreno Simonelli, Stefano Ballantini, Franco Banti, Romano Bartelloni, Giuseppe Biondi, Giancarlo Carmignani, Graziella Castelli, Mimmo Corrado, Giorgio Fornaca, Renzo Galardini, Giovanni Giuliani, Michelangelo Leoni, Bruno Magoni, Uliano Bruno, Uliano Martini, Mario Meucci, Vladimiro Picchi, Silvia Pierucci, Giulio Sbrana, Viacheslav Shmagin e Vanni Viviani. Oltre ad altri autori in mostra provenienti dalla collezione “Archivio d'Arte” del Gamec di Pisa: Fidio Bartalini, Anna Bondi Manetti, Renzo Bussotti, Rita De Luca, Leo Filippeschi, Paolo Lapi, Mara Lombardi, Curzio Marchi, Alberto Martini, Licia Merli, Francesco Messina, Otto Pamio, Vero Pellegrini, Senio Pratesi, Annamaria Taddei, Viviano Viviani e Alessandro Volpi. La mostra, promossa e organizzata in collaborazione con la collezione “Archivio d'Arte” del Gamec CentroArteModerna di Pisa, proseguirà fino al 23 giugno con ingresso libero nei giorni feriali dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19, chiusa il lunedì; apertura straordinaria domenica 20 giugno con orario dalle 17 alle 19.30. —


R.G.

© RIPRODUZIONE RISERVATA