La storia dei vaccini dalla peste fino al Covid

FIRENZE. Arriva a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Regione, la mostra “Con cura, con amore, con rigore. Viaggio nella storia dei vaccini”.

In trenta pannelli si potrà vedere la battaglia dell’uomo contro virus e malattie, ma anche l’impegno di scienziati e medici che grazie alle loro scoperte hanno salvato migliaia di vite. Un viaggio che parte dalle cronache del 400 a. C. di Tucidide, che narra il “male che non aggrediva mai due volte”, alla pandemia da Covid 19, che ha reso indelebile il 2020.


L’idea della mostra ha preso forma all’interno del museo delle Arti sanitarie dell’ospedale degli incurabili di Napoli: dopo le tappe di Napoli e Roma ora la mostra resterà a Palazzo Strozzi fino al 31 maggio, per poi proseguire nei principali hub vaccinali a Empoli, Pistoia e Prato. Infine, tornerà a Firenze per un nuovo allestimento, tra dicembre e gennaio 2022, all’interno dell’ospedale Santa Maria Nuova. Tra documenti storici, fotografie, illustrazioni e infografiche, il percorso espositivo spiega nel dettaglio come la medicina abbia affrontato il tema delle epidemie.

«Ripercorrere la storia delle vaccinazioni – ha detto il presidente della Toscana Eugenio Giani – è fondamentale perché oggi il vero strumento per debellare la pandemia da Covid 19 è appunto il vaccino. Su questo fronte in Toscana siamo in un momento decisivo». –