Torna in libreria dopo anni “Rosa Elettrica” di Simi

VIAREGGIO. Torna in libreria “Rosa Elettrica” romanzo noir di Giampaolo Simi. Era uscito nel 2007 con Einaudi e oggi è nuovamente sugli scaffali grazie alla volontà di Sellerio di dare una seconda vita ad una storia forse troppo moderna per gli anni in cui era venuta al mondo.

Oggi non stupisce che al centro di una trama poliziesca ci sia una donna indipendente e sola e che proprio lei sia la persona scelta per scortare Daniele Mastronero detto Cocìss, giovane e crudele capozona del quartiere 167 di Napoli accusato di aver ucciso tre persone di cui due bambine. «Anni fa c’era molta più gente che si sentiva autorizzata a stabilire se dovesse essere una “voce femminile” credibile, senza neanche porsi il problema di usare, magari in buona fede o per una giusta causa, uno stereotipo di genere – affererma Simi – Oggi sono sicuro che lettrici e lettori ameranno o meno Rosa in quanto personaggio». Ma chi è Rosa? Una trentenne che se la cava benissimo da sola, ad un passo da una laurea in filosofia che da piccola credeva di essere dotata di superpoteri, di essere capace di generare energia elettrica, di essere diversa, speciale. —