Senza eredi e parenti Solange rimane solo anche per il funerale: nominato un curatore

La sua commercialista dà l’ok per l’ultimo saluto a Vicarello Le esequie domani, nove giorni dopo la morte in solitudine

Stefano Taglione

livorno. È morto da solo. E solo rimarrà anche fino al funerale. Perché nessun parente, almeno nei giorni immediatamente successivi alla sua scomparsa, si è fatto sentire.Paolo Bucinelli – da tutti conosciuto come Solange – il 7 gennaio scorso è stato trovato senza vita a 68 anni nella sua casa di Mortaiolo, nelle compagne livornesi di Collesalvetti, dove viveva in solitudine. Solo, per almeno 24 ore, è rimasto anche dopo il decesso. Fino a quando alcuni amici, a cui non rispondeva al telefono, non hanno dato l’allarme ai carabinieri e ai vigili del fuoco, che sono entrati in casa facendo la terribile scoperta.


Solo. Anche dopo l’autopsia disposta – per fugare ogni dubbio sulla morte – dalla sostituto procuratoreSabrina Carmazzi, visto che l’artista ospite fisso delle televisioni nazionali è stato trovato morto e nessuno inizialmente poteva stabilire con esattezza che cosa lo avesse ucciso. Forse un infarto, in ogni caso un malore improvviso per cause naturali, stando ai primi risultati degli esami del medico legale. Nei giorni precedenti – correva il primo fine settimana del 2021, fra il 2 e il 3 gennaio scorsi – dopo alcuni presunti problemi glicemici era stato accompagnato da un amico al pronto soccorso e poi riportato a casa, «perché le analisi erano regolari». «Non mangiava e vomitava da qualche giorno», aveva rivelato al Tirreno poco dopo la morte l’amicoNicola Rossi, amministratore delegato della tv pisana 50 Canale, l’emittente per il quale il sensitivo livornese da tempo collaborava.

Dopo la morte per Solange è iniziato un calvario. Sempre in solitudine, purtroppo, visto che parenti stretti non ne aveva più. Quello dell’autopsia e poi – l’ultimo – dei funerali che ogni giorno avrebbero dovuto celebrarsi di lì a poco e che poi, per problemi burocratici, sono stati sempre rimandati. «A data da destinarsi», era la frase che veniva ripetuta a coloro che chiedevano informazioni. «Problemi burocratici», ha ripetuto, almeno cinque volte,una sua amica di Camaiore,Francesca Vallini, che sostiene di gestirne la sua pagina Facebook. Il motivo? La mancanza di eredi e la nomina, arrivata ieri mattina, del curatore per l’eredità giacente. Il tribunale ha scelto la sua commercialista, la livorneseTiziana Stefania De Quattro, che era anche sua grande amica. Avrà il compito di gestirne i beni ereditari finché non interverrà l’accettazione da parte di un avente diritto o il tutto non sia devoluto allo Stato, ovviamente in mancanza di parenti. È per questo che finora la salma è rimasta bloccata per una settimana al cimitero dei Lupi – dove era stata trasferita prima dell’autopsia – in attesa che lo scenario venisse chiarito.

Alcuni parenti, in verità, si sarebbero anche fatti vivi. Dopo quattro giorni, quando ormai il giudice del tribunale civile aveva preso tutto in mano in attesa di nominare la curatrice, che ha giurato ieri mattina. Due cugini di primo o secondo grado di Stagno, alla periferia di Livorno, hanno contattato i carabinieri di Collesalvetti, che fino a quel momento si erano occupati di fare da tramite con la procura. Troppo tardi, però, per organizzare le esequie. Ora, per diventare eredi effettivi, dovranno seguire l’iter previsto dalle leggi dello Stato. Al netto di un eventuale testamento, che al momento non c’è, che potrebbe comunque dirottare parte dell’eredità secondo le volontà di Solange.

Il funerale si celebrerà domani alle 15 a Vicarello, alla chiesa di San Jacopo Apostolo. A officiarlo sarà don Antonio. Se ne occuperà l’impresa funebre di Vittorio Rocchi di Vicarello. L’ultimo saluto tanto atteso per un personaggio televisivo che agli italiani risultava molto simpatico, ma che purtroppo da morto non è stato reclamato ufficialmente da alcun parente. All’ultimo, ma troppo tardi, da due cugini di primo o secondo grado che ora potrebbero ricevere l’eredità. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA