Le piazze della Toscana accompagnano il 2021: il nostro calendario in regalo con il giornale in edicola

Domani, mercoledì 23, in regalo con il giornale in edicola il calendario del nuovo anno con le immagini di Biancamaria Monticelli e i testi di Elisabetta Arrighi 

La prima fotografia - che illustra il mese di gennaio - colpisce al cuore: un cielo invernale disegnato da nubi frammentate e da sprazzi di azzurro che si aprono all’improvviso. Un messaggio di speranza, carezzata dalla luce cristallina del sole mattutino.

L’ultima - dedicata a dicembre - è altrettanto emozionante: rappresenta il faro della Rocchetta sulla prua di piazza Bovio a Piombino, avvolta dai colori del tramonto, che sfuma dall’arancio al rosso cupo per poi perdersi dietro il profilo dell’isola d’Elba caratterizzato dalla vetta del Monte Capanne. Una metafora: il sole tramonta e con esso l’anno vecchio lascia il posto a quello nuovo.

Il calendario 2021 in regalo con Il Tirreno in edicola: ecco le foto selezionate



Le due foto fanno parte della “collezione” di immagini del calendario 2021 che il quotidiano Il Tirreno regala ai propri lettori, disponibile nelle edicole della zona di diffusione domani mattina, mercoledì 23 dicembre.

Si tratta di un calendario tematico: si intitola, infatti, “Piazze toscane”. Ed è proprio in queste piazze, agorà che raccontano la storia e le storie delle comunità che costituiscono il nostro territorio, che si svolge la vita quotidiana.

Sono piazze famose e meno famose quelle che la fotografa Biancamaria Monticelli ha raccontato attraverso il suo obiettivo, mentre la giornalista Elisabetta Arrighi ha accompagnato le immagini con piccoli testi che focalizzano arte, storia e curiosità.

Ma vediamo che cosa troveremo sfogliando il calendario 2021 del Tirreno. Di gennaio abbiamo detto: cielo e terra sono quelli che fanno da sfondo al piazzale del Castello di Montescudaio, affacciato da una parte sulla Val di Cecina e dall’altra proteso verso un orizzonte marino lontano.

Febbraio è raccontato dalla piazza XX Settembre che si trova nel centro storico di Bibbona: un cielo latteo invernale è disegnato dal profilo dell’antica Pieve di Sant’Ilario. Marzo, il mese del ritorno della primavera, a Lucca è gioioso e colorato grazie alle linee di piazza Napoleone (che in estate ospita il palcoscenico del Summer Festival) e alla giostra con i cavalli ornati da un grande pennacchio. Anche aprile offre una tavolozza colorata, quella delle facciate dei palazzi che si affacciano su Piazza Alberica, nel cuore storico di Carrara, la città del marmo.

Maggio si identifica con un cielo azzurro che domina piazza della Repubblica a San Miniato, accompagnata dalla bellezza architettonica e pittorica della facciata dell’antico Seminario.

Giugno si apre sulla piazza Duomo di Pistoia, dove l’arte si fonde con la storia e dove in estate si svolge il Pistoia Blues Festival.

In luglio troviamo Giacomo Puccini nel piazzale Belvedere di Torre del Lago, accanto al Gran Teatro all’aperto sede del festival lirico estivo, di fronte alle acque immobili di Massaciuccoli. Agosto offre invece i colori della facciata del Palazzo Ducale di Massa, mentre tre lati della spianata sono disegnati dalle ornamentali piante di arancio che danno il nome alla piazza. Settembre è dedicato a Pietrasanta, con piazza Duomo vista da un’angolazione diversa dal solito. Piazza del Luogo Pio, a Livorno, è l’immagine di ottobre con il portale e i totem rossi che delineano l’ingresso al Museo della Città.

Un novembre solare si apre sulla piccola piazza della Gogna a Castagneto Carducci, tra vecchie case, vasi di fiori e storie di condannati esposti al pubblico ludibrio. Infine dicembre, come detto, chiude il calendario 2021 del Tirreno con le suggestioni di piazza Bovio e il cielo del tramonto.