La Francia candida “Due” dell’italiano Meneghetti

PARIGI

L’opera prima di un regista italiano, Filippo Meneghetti, che lavora a Parigi da alcuni anni, è stata scelta per rappresentare la Francia nella corsa all’Oscar per il miglior film straniero. La pellicola di Meneghetti s’intitola Due, ha debuttato al festival di Toronto, è passato in anteprima alla Festa del cinema di Roma ed ha collezionato in tutto il mondo recensioni entusiastiche.


In Italia Due distribuito da Teodora film, doveva uscire il 5 novembre ma poi tutto è slittato a causa della chiusura dei cinema per il Covid. Sarà, dicono alla distribuzione, il primo film del loro listino quando riapriranno le sale. Un esordio definito sorprendente e una scelta che sembra andare contro i cliché sullo sciovinismo francese vista la nazionalità del regista.

Il film, interpretato da Barbara Sukowa e Martine Chevallier. È la storia di due donne mature, Nina e Madeleine che si amano in segreto da decenni. Tutti, compresi i parenti di Madeleine, pensano che siano solo vicine di casa, vivendo entrambe all’ultimo piano dello stesso palazzo. Quando la routine di ogni giorno viene sconvolta da un evento imprevisto, la famiglia di Madeleine finisce per scoprire la verità e l’amore tra le due è messo a dura prova.

L’Italia designerà il suo film in corsa per l’Oscar la prossima settimana: tra le 25 opere iscritte il 24 sarà deciso chi concorrerà alla nomination. —



La guida allo shopping del Gruppo Gedi