Elena Sofia Ricci si trasforma «Sarò Rita Levi Montalcini, un omaggio a un gigante»

Il film per la tv il 26 novembre 

ROMA

Le rughe che le solcano il viso, i capelli grigi raccolti, il camice bianco sopra gli abiti e, al collo, un gioiello importante. Ogni giorno, per tutta la durata delle riprese, le ci sono volute quattro ore di trucco per calarsi nei panni del suo personaggio. Nonostante l'incredibile differenza d'età Elena Sofia Ricci è un'incredibile Rita Levi Montalcini, nel film per la tv diretto da Alberto Negrin e dedicato alla celebre neurologa. Il 26 novembre, alle ore 21.25, andrà in onda su Rai1. «Il film è liberamente ispirato - non è un documentario o una biografia - a una vicenda che spinse la professoressa a utilizzare la sua scoperta del fattore dell'accrescimento nervoso per curare le lacerazioni corneali», ha spiegato l'attrice. «Il film è un abbraccio virtuale non solo a un gigante che l'Italia ha avuto in questo campo, ma a tutti i medici, gli scienziati, a chi la lavora nella ricerca, fondamentali, per la collettività. Mai come in questo ultimo anno ci siamo resi conto quanto siamo vulnerabili. Per questo è fondamentale non abbassare la guardia in attesa di tempi migliori di un vaccino sicuro e disponibile». Elena Sofia Ricci ricorda come sia stata data la possibilità grazie alla nipote di Levi Montalcini, Piera, di girare nella casa e nello studio dove lavorava la scienziata: «abbiamo visionato anche bigliettini scritti di suo pugno, tra questi il motto kantiano che lei ha raccolto e fatto suo al “'sapere aude”, a utilizzare con coraggio e determinazione le proprie facoltà intellettuali. Rita Levi-Montalcini si è confrontata con i grandi interrogativi del nostro tempo, riflettendo sulle scelte che gli uomini dopo di lei saranno chiamati a compiere».


La guida allo shopping del Gruppo Gedi