Machiavelli, ritrovato un documento inedito

FIRENZE

Un documento inedito, benché non autografo, di Niccolò Machiavelli è stato trovato tra i materiali conservati nella Biblioteca nazionale centrale di Firenze, nel corso dei riordino delle carte del fondo Palatino.


Tra i 268 manoscritti palatini in corso di catalogazione, infatti, è stato trovato un codice composito, cartaceo, fatto allestire a Firenze nella seconda metà del Cinquecento da Giuliano dè Ricci, nipote di Machiavelli, erede e raccoglitore delle sue carte. Nel codice si trovano cento carte composte in due grossi fascicoli, che conservano numerosi frammenti storici attribuibili a Machiavelli, fin qui del tutto sconosciuti, materiali di lavoro del segretario della Repubblica Fiorentina. —

La guida allo shopping del Gruppo Gedi