Le cellule e l’ossigeno C’è anche un po’ di Pisa nel Nobel per la medicina