Hully gully, Negroni e Foxtrot: novant’anni di Capannina raccontati dal patron Guidi

Gherardo Guidi posa davanti alla Capannina con il libro dedicato al locale (foto Ciurca)

Nel libro di Gianluca Tenti la storia del locale che Mussolini chiuse perché gli "frastornava" la figlia Edda