L’Italtennis contro la Croazia nei quarti di Coppa Davis, sognare non è più vietato

Sinner e Fognini si stringono la mano al termine del doppio

Il doppio Fognini-Sinner dovrà vedersela contro i fortissimi Pavic-Mektic. Volandri: «Rispetto di tutti, paura di nessuno»

Dopo le vittorie con Stati Uniti e Colombia l’Italia, per accedere alle semifinali della Coppa Davis dovrà superare, al Pala Alpitour di Torino, la Croazia vincitrice dell’altro girone con Australia e Ungheria. «Sarà una partita difficile. La Croazia ha un campione Slam come Cilic che ha vinto anche la Coppa Davis e sa come gestire questo tipo di tensioni – spiega il capitano Filippo Volandri–. Ha una coppia di doppio fortissima, sono campioni olimpici. Sarà partita dura. Abbiamo rispetto di tutti, ma paura di nessuno. Jannik e Lorenzo hanno impattato benissimo la competizione, il doppio Fognini-Sinner è stato un test superato».

Jannik Sinner numero 10 al mondo e primo giocatore italiano nel ranking dopo l’infortunio di Matteo Berrettini è senz’altro colui che può fare la differenza anche in doppio. A qualificazione raggiunta ha fatto le ore piccole insieme a Fognini e pur perdendo 7-6 al terzo set contro Juan-Sebastian Cabal e Robert Farah, hanno dimostrato che sono pronti contro tutti. Con un Sinner così si può sognare in grande e anche con un Sonego così entusiasta, che salta dopo la vittoria mentre il pubblico di Torino intona l’immancabile “po po po po po po po”, e offre molte garanzie a capitan Filo Volandri in vista di oggi. Di fronte ci sarà la Croazia, a cui è bastato vincere il primo match contro l’Ungheria. Il punto decisivo l’ha conquistato Nino Serdarusic, che ha sconfitto 6-4 6-4 Fabian Maroszan. Al di là della scelta del capitano Vedran Martic di schierare Serdarusic contro l’Ungheria, possiamo ipotizzare che Sonego aprirà il quarto contro il 22enne Borna Gojo, numero 276 del mondo.

Sonego partirebbe favorito, mentre la Croazia avrebbe un jolly da sfruttare nel doppio: Mate Pavic e Nikola Mektic hanno vinto nove titoli nel 2021, compreso Wimbledon e l’oro olimpico. Contro qualunque coppia azzurra partono favoriti. La sfida decisiva potrebbe diventare Sinner-Cilic.

Alle 16 si inizia con Sonego.

© RIPRODUZIONE RISERVATA