Inzaghi: «Stanchezza e infortuni ma con lo Shakhtar è decisiva»

Il tecnico spera di recuperare Lautaro, Barella e Correa che non sono al meglio «Abbiamo speso molto con il Napoli, ma sono molto fiducioso nella squadra»

milano. «Col Napoli abbiamo speso tanto. Ho avuto problemi in corsa, Barella e Correa mi hanno chiesto il cambio. E stavano facendo bene, non li avrei tolti. Calhanoglu era l’unico ammonito in campo, aveva fatto un’entrata mezza e mezza e ho preferito toglierlo. Oggi valuterò». Lo ha detto il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro lo Shakhtar Donetsk. «De Vrij e Sanchez non ci saranno neanche domani. Ma spero che gli acciaccati con un po’di riposo possano recuperare per domani».

Tornando a parlare della sfida vinta con il Napoli Inzaghi è pienamente soddisfatto: «Non eravamo mai mancati nei big match, abbiamo sempre fatto ottime partite. Ma mancava l’acuto, mancava il risultato pieno e finalmente è arrivato contro il Napoli. Ci può dare tanto in termini di autostima».


«Penso che ci sia un processo di crescita e siamo sulla buona strada, ma il lavoro è ancora lungo – ha aggiunto Simone Inzaghi -. Ogni allenatore ha le proprie idee. Ho trovato un ottimo ambiente: società, squadra e tifosi mi hanno accolto tutti alla grande dal primo giorno. Sto portando i miei concetti».

Al di là delle considerazioni oggi l’imperativo è battere gli ucraini che già in passato per il loro modo di difendere hanno creato non pochi problemi ai nerazzurri (tre 0-0 negli ultimi confronti), e la stanchezza oltre alle assenze non aiutano.

Inzaghi che, comunque, resta ottimista sul passaggio del turno.

«Dobbiamo scendere in campo con la giusta determinazione, come domenica sera, consapevoli che affrontiamo un avversario difficile. Con il giusto atteggiamento possiamo metterli in difficoltà». Lo ha detto il difensore dell’Inter Matteo Darmian. «Sostituire un giocatore come Hakimi è difficile, se non impossibile, è tra i più forti nel ruolo. Cerco sempre di dare il massimo e di aiutare la squadra, seguendo le indicazioni del mister. Per ora ci stiamo riuscendo, stiamo facendo delle buone prestazioni. L'anno scorso è stato meraviglioso, ma c'è voglia di migliorare. Nazionale? Se dovesse arrivare una chiamata dal Ct mi farebbe piacere, ma devo continuare a lavorare», ha concluso. Per quanto riguarda la condizione dei singoli Barella e Correa non sono al massimo, così come Dzeko non è nelle migliori condizioni, Satriano non sarà disponibile. «Dovrò fare delle valutazioni – conclude Inzaghi –, sperando che Lautaro abbia recuperato. De Vrij e Sanchez non ci saranno neanche domani, ma la speranza è che gli acciaccati con il riposo possano recuperare»