La Pistoiese strappa un punto sul campo del Cesena

Un'azione di gioco in Cesena-Pistoiese 0-0

Gli arancioni ribattono colpo su colpo alle iniziative dei locali e reggono con lucidità al forcing dei romagnoli nei minuti finali

La Pistoiese torna con un punto dalla trasferta di Cesena. La partita, terminata 0-0, ha il sapore dell’esame superato per gli arancioni che hanno giocato alla pari con una delle big del girone. Anzi, se si considerano le occasioni create è certamente la formazione di mister Sassarini ad aver sfiorato più volte il gol nell’arco dei novanta minuti il vantaggio. Formazione arancione che ancora una volta si presenta con il 3-5-2, schierando come coppia d’attacco il duo Vano-Ubaldi. Il momento più difficile della gara per la Pistoiese è rappresentato dai primi dieci minuti: l’avvio del Cesena è veemente e si gioca ad una metà campo sola, con il pericolo più grosso che arriva al 2’, con la girata di testa di Bortolussi che non inquadra la porta. La Pistoiese si rende pericolosa al 17’: cross di Moretti, torre di Vano e colpo di testa di Ubaldi da pochi passi con Nardi che però devia in corner. Con la prima sortita offensiva fino all’area avversaria la Pistoiese prende fiducia e campo. La formazione toscana gioca e quando pressa alto con tutta la squadra riesce a mettere pressione agli avversari. Al 33’ Vano con una giocata in solitaria entra in area ma il suo sinistro non ha la giusta mira. Due minuti dopo la Pistoiese potrebbe segnare in mischia ma sia Vano che Ricci non trovano la traiettoria giusta in una selva di gambe. Nel finale della prima frazione torna ad essere pericoloso anche il Cesena che al 39’ segna con un colpo di testa di Bortolussi, però lo fa appoggiandosi sulla schiena di Gennari e quindi l'arbitro lo annulla. Dopo un primo tempo ricco di emozioni, la ripresa inizia in maniera più compassata. La gara comunque ci mette poco a ritrovare ritmo. Al 52’ Pierini arriva al tiro da posizione defilata, la mira però è pessima. Gli arancioni, dal canto loro, non rinunciano mai al proprio gioco, usando molto spesso anche il portiere Crespi con i piedi pur di non lanciare lungo e buttare via il pallone. L’occasione più ghiotta per l’Olandesina arriva al 67’ con una ripartenza che però Vano non concretizza. Gli arancioni continuano a giocare con personalità, facendo uscire il Cesena con il palleggio e poi accelerando quando si presenta un vantaggio. I locali, spinti dal proprio pubblico, provano in tutti i modi a sbloccare la gara e al 73’ ci pensa Crespi a neutralizzare la girata scenografica di Ilari. Il Cesena sfora il gol al 90’ quando Ilari, tutto solo in area, di testa non riesce a indirizzare nello specchio. Nei cinque minuti di recupero c’è l’arrembaggio finale dei locali ma la Pistoiese riesce a tenere ancora botta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA