Trapani con l’incubo Covid. A rischio la trasferta a Pistoia

Celis Taflaj

L’ex biancorosso, ora in Sicilia, Celis Taflaj è stato trovato positivo al coronavirus. Venerdì 22 ottobre nuovo giro di tamponi per tutta la squadra siciliana in vista della trasferta in Toscana

PISOTIA. Ha iniziato la settimana in quarantena e con tanta preoccupazione per Celis Taflaj (ex biancorosso tra l’altro), la 2B Trapani che domenica 24 ottobre è attesa ospite della Tesi Group per la quarta di andata di A2. Gara, quella del PalaCarrara, ad oggi confermata visto che i siciliani hanno ripreso ad allenarsi dopo esser stati in isolamento volontario fino al giro di tamponi molecolari che mercoledì 20 hanno dato per il resto del gruppo esito negativo e hanno riportato tutti in palestra.

«La situazione è comunque in divenire e verrà costantemente monitorata dallo staff medico della Pallacanestro Trapani» si legge in una nota ufficiale del club del patron di Lnp, Pietro Basciano. Tutto passerà dal nuovo giro di tamponi a cui il gruppo squadra trapanese si sottoporrà domani, venerdì 22, a 48 ore dalla partita di Pistoia.


Nuove regole. Con l’introduzione del green pass obbligatorio da inizio anno in tutte le attività sportive professionistiche e non, da quest’anno è decaduto il rituale giro di tamponi che ha caratterizzato i pre gara della scorsa tribolata stagione. Iniziata a novembre e resa purtroppo indimenticabile dal valzer di rimandi e recuperi per positività e quarantene che hanno segnato tutto il campionato e hanno visto nel Pistoia Basket una delle squadre più colpite. Una situazione che tutti sperano appartenga al passato visto il cambio di contesto e i grandi numeri della campagna vaccinale ma basta una notizia come quella in arrivo da Trapani, per far tornare alta la guardia. Se l’introduzione del green pass ha reso meno travagliato l’avvicinamento settimanale alle gare, per il resto il regolamento è lo stesso e ancora piuttosto vago nonostante l’esperienza dell’anno scorso. In caso di positività nel gruppo squadra si gioca se c’è un minimo di otto giocatori negativi, a meno di parere avverso dell’Asl. Per chiedere un rinvio bisognerà documentare la positività al Covid di sette giocatori.

Qui Trapani. La positività di Taflaj è stata riscontrata dopo il suo ricovero per una forte gastrointerite che lo aveva costretto a saltare la gara (persa) domenica contro Mantova. Ricoverato all’ospedale Sant’Antonio di Trapani, il ventitreenne albanese di nascita ma italiano di formazione, campione d’Italia Under 17 col Pistoia Basket sei anni fa, è risultato positivo al Covid 19. Trasferito al Covid Hospital di Marsala, Taflaj è stato prontamente operato per un’appendicite. L’intervento chirurgico di rimozione è perfettamente riuscito ma l'atleta rimane indisponibile. Trapani, che ha anche Massone tra gli indisponibili, ha tesserato in queste ore il play/guardia Gabriele Romeo, ex Eurobasket Roma classe 1997. La positività al Covid 19 di Taflaj ha fatto scattare l’isolamento volontario del resto della squadra, chiuso con il giro di tamponi negativi e il ritorno in palestra di mercoledì.

© RIPRODUZIONE RISERVATA