Asllani pareggia su rigore e l’Empoli passa il turno

Kristjan Asllani autore del gol su calcio di rigore contro il Domzale

Gli sloveni del Domzale si sono portati per primi in vantaggio con Perc poi la reazione degli azzurri che hanno trovato il pareggio dagli undici metri

EMPOLI. Massimo risultato con il minimo sforzo. Basta un pareggio per 1-1 alla Primavera dell'Empoli per sbarazzarsi dei pari età del Domzale e proseguire il proprio cammino nel tabellone dei campioni nazionali in Youth League. A regalare il passaggio del turno agli azzurri, andati sotto dopo il gol realizzato da Perc al 18', è stato il rigore allo scadere del primo tempo trasformato da Asllani.

Gli undici della Primavera dell'Empoli scesi in campo dal primo minuto contro il Domzale (Foto Fc Empoli)


Di fronte ai propri tifosi, l'Empoli non ha mostrato la miglior prestazione della stagione, giocando a lungo in maniera fin troppo contratta. Tanti gli errori commessi dagli azzurri, che hanno sentito sulle spalle l'importanza della posta in palio. Ma nonostante tutto, Baldanzi e compagni sono riusciti ad avere ragione degli sloveni nel doppio confronto, conquistando una qualificazione davvero storica per loro e per l'intera società del presidente Corsi. Adesso l'Empoli affronterà nel prossimo turno la Stella Rossa, che ha confermato il successo dell'andata superando tra le mura amiche 2-0 il St. Patricks con le reti di Lekovic e Milosavic. Una sfida dal fascino assoluto contro uno dei club più storici del calcio europeo.

Rispetto all'undici iniziale visto in Slovenia, mister Buscè inserisce capitan Pezzola in mezzo alla difesa al posto dello squalificato Indragoli, sostituendo Hvalic con Biagini tra i pali. Nella splendida cornice del Carlo Castellani, gli ospiti gestiscono bene il possesso palla, senza però rendersi mai davvero pericolosi. Con il passare dei minuti si accendono sia Baldanzi che Ekong. Prima è il fantasista a mettere in difficoltà la difesa avversaria calciando dalla distanza, poi è Ekong che manda in profondità lo stesso Baldanzi per un tiro che diventa facile preda di Stubljar. Non appena l'Empoli sembra essere passato in controllo del match, improvvisamente il Domzale sblocca la partita. Jovicevic si porta sul fondo e piazza un traversone sul palo più lontano che trova ben appostato Perc, destro al volo e 0-1. La reazione degli azzurri è immediata e affidata ai piedi di Ekong. L'attaccante azzurro scappa via in velocità e punta dritto verso l'area degli sloveni, solo un grande intervento in scivolata di Ilencic che spedisce la palla sul palo esterno evita il peggio per il Domzale. Alla mezz'ora Ekong lascia a Baldanzi che addomestica il pallone prima di chiudere il triangolo con il compagno che va alla conclusione di potenza, Stubljar non si lascia sorprendere e devia in corner. Il Domzale cerca di colpire in contropiede, ma è ancora l'Empoli ad andare vicino al pareggio con Baldanzi che manca il tempo giusto per correggere in porta una respinta su tiro di Rossi. Mancano ormai pochi istanti all'intervallo quando Degli Innocenti viene atterrato in area di rigore da Makovec. L'arbitro Bogar non ha dubbi e indica immediatamente il dischetto. Dagli undici metri si presenta Asllani che batte Stubljar e riporta l'incontro in parità. La pausa negli spogliatoi non raffredda i bollenti spiriti degli azzurri, che dopo pochi secondi dall'inizio della ripresa scheggiano l'incrocio dei pali con Degli Innocenti. L'Empoli continua a spingere, Baldanzi inventa per Degli Innocenti che viene murato dalla retroguardia slovena. La banda di mister Buscè lavora bene in fase difensiva concedendo poco e niente agli avversari. A metà del secondo tempo il Domzale rimane in 10, complice l'espulsione rimediata da Zavbi. Dopo una breve fase di stanca, è ancora l'Empoli a dare nuovo smalto all'incontro. Asllani cerca la soluzione dal limite trovando sulla sua strada un più che ispirato Stubljar, che con un grande intervento neutralizza il pericolo. Gli azzurri vogliono la vittoria e vanno a caccia del 2-1 ancora con Asllani, che dopo una bella serpentina perde il tempo per calciare. Poco dopo ci prova anche Ekong, ma anche il suo tentativo non ha fortuna. Il Domzale, però, non ha più la forza per reagire e al triplice fischio finale sono gli azzurri a festeggiare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA