Il pratese Caselli di bronzo con l’Italia ai Mondiali

Alberto Caselli

Gli azzurri hanno battuto la Francia (3-0) nella finale per il terzo posto dopo aver ceduto in semifinale solo alla Russia che ha poi vinto la medaglia d'oro

PRATO. Dopo sedici anni l’Italia di volley maschile sordi torna a vincere una medaglia in un Mondiale. E’ una medaglia di bronzo quella che il pratese Alberto Caselli con il resto degli azzurri si è messa al collo al termine della manifestazione iridata che si è svolta a Chianciano Terme.

Gli azzurri allenati da Matteo Zamponi hanno superato nettamente nella finalina di consolazione la Francia in tre set con i parziali di 25-16, 25-16, 25-14. La partita è durata poco più di un’ora a dimostrazione della netta differenza tecnica esistente fra le due squadre.

L'Italia volley sordi medaglia di bronzo ai Mondiali 2021


Il cammino verso lo scalino più alto del podio lo ha interrotto la formazione dell’Rcds ovvero la Russia (che non può usare il nome dopo la squalifica internazionale) che, dopo aver battuto l’Italia in semifinale si è aggiudicata anche la finale pe ril primo posto vincendo contro l’Ucraina al tie break per 3-2 (25-20, 15-25, 17-25, 25-16, 18-16). Una vittoria in rimonta quella dei russi contro l’Ucraina ma che ha dovuto sudare le fatidiche sette camicie anche contro l’Italia viasto che il 3-0 inflitto agli azzurri è il frutto di set vinti tutti di misura: 25-22, 25-21, 25-22.

Alberto Caselli in forza alla Pieve Volley in serie C, completa così il suo bel poker dopo avere partecipato a due Europei ed una Olimpiade con una bella medaglia di bronzo ai Mondiali. Non è stato l’unico toscano a fregiarsi del bronzo perché con lui c’erano anche il pisano Lorenzo Verdecchia del Migliarino e come secondo allenatore Teodoro Fischetto di Livorno.

Ecco tutti gli azzurri e le loro provenienze che sono stati convocati ed hanno disputato questo Mondiale: Diego Pieroni da Senigallia,Valerio Aquilani ,Simone Ianiro da Roma,Lorenzo Cavasin (Treviso), Riccardo Dell'Arte(Catania); Riccardo Hoffer (Trento), Marco Malfasi (Forlì), Giovanni Morrone (Cesena), Alessandro Pongiluppi (Verona),Marco Scorpecci (Corridonia), Silvio Siviero(Varese), Enrico Zappavigna (Genova), Lorenzo Scordino(Parigi).

© RIPRODUZIONE RISERVATA