Muriel dal dischetto tradisce la sua Dea

Berardi replica a Gosens, Consigli recapita lo scudetto all’Inter. Napoli, che beffa al 94’: Nandez tiene in piedi il Cagliari

REGGIO EMILIA. Un gol per parte tra Sassuolo ed Atalanta al Mapei Stadium. La Dea va a quota 69, a pari punti con il Milan di Pioli e consegna lo scudetto alll’Inter che grazie all'1-1 di Reggio Emilia festeggia lo scudetto con quattro giornate d'anticipo.

Nonostante l'uomo in meno (al 23’ rosso diretto a Gollini per fallo su Boga), l'Atalanta passa in vantaggio: Malinovskyi pesca in area Gosens, che sfugge a Muldur e trafigge Consigli da posizione defilata. Nella ripresa il Sassuolo parte a razzo, complice un calcio di rigore assegnato da Pairetto ai neroverdi al minuto 50: Toloi atterra in area di rigore Traorè. Dal dischetto trasforma Berardi. Al 75’ Muriel si procura il rigore che potrebbe riportare avanti la dea ma dagli undici metri si fa ipnotizzare da Consigli che resta fermo e para . —