Arrivi, partenze e rinforzi. Eccellenza toscana, ecco i segreti di un campionato lampo

Il portiere Brunelli e Matteo Frati

Diversi movimenti con rose ampie per prevenire il numero di positivi, c’è già qualche caso, che potrebbero ridurre l’organico nel corso del torneo

Con il via agli allenamenti seguendo scrupolosamente il protocollo sanitario è partita la preparazione al campionato “lampo” che inizierà il 18 aprile. Oltre che sul campo le società si stanno attrezzando anche sul mercato prolungato fino al 15 aprile. Diversi movimenti con rose ampie per prevenire il numero di positivi, c’è già qualche caso, che potrebbero ridurre l’organico nel corso del torneo. Molto attivo il Fratres Perignano. Il ds Ragoni ha raggiunto l’accordo con l’attaccante Riccardo Campisi dello Sporting Cecina, il centrocampista Matteo Marcon della Massese, i giovani Giacomo Nardi, difensore, del Fucecchio, Nicola Garofalo, esterno basso, e Francesco Nannipieri, mezzala, questi ultimi due dal Seravezza.

Il Tuttocuoio ha annunciato l’arrivo del portiere Matteo Muscas dalla lastrigiana, il terzino Andrea Lomarini dal Sansepolcro e il difensore Michele Fiscella dal Montecatini. La Massese ha ingaggiato il centrocampista Simone Michelotti, classe 1996, dallo Zenith Audax e l’attaccante Kristian Palaj, classe 1996, dal Montecatini. Il San Miniato Basso ha blindato la difesa con gli ingaggi del portiere Tommaso Del Bino del Fucecchio, del difensore centrale Alessio Sabatini del Montespertoli e dell’under Leonardo Santagata del Cenaia, ex Pro Livorno Sorgenti. Mister Venturini non potrà contare sulla mezzala Matteo Giudici. Il Cascina ha abbassato la saracinesca con l’arrivo dell’esperto portiere Matteo Brunelli del Prato 2000. Per l’attacco, manca solo l’ufficialità, per Diego Pellegrini del Cenaia, così come per il ritorno di Matteo Frati, classe 1995, la scorsa stagione in nerazzurro e quest’anno nella prima parte alla Pls. Rivoluzionato il Tau Calcio. Per un quartetto che non ci sarà, sul tavolo verde si cala un pokerissimo: il difensore Andrea Petretti in prestito dal River Pieve; il centrocampista Luca Anzillotti dal Ponte Buggianese; gli attaccanti Antonio Ceceri dal River Pieve e la scorsa stagione al Ponte Buggianese, Lorenzo Torrente dalla Sestese e Ronaldo Dingozi dal Prato 2000.


Il Ponsacco ha tesserato il centrocampista Gianluca Sisto, scuola Udinese, del Brian Legnano e l’attaccante Alessio Chiumarulo prima parte di stagione al Tuttocuoio, cresciuto nel settore giovanile del Bari, ha giocato nel Melfi, Lanusei e Orvietana. In dirittura d’arrivo l’accordo per il centrocampista Gabriele Pini, classe 2001, dal Picchi, cresciuto nelle giovanili del Livorno ed ex Messina e per il difensore centrale Tommaso Gemignani, classe 2000, scuola Pisa ex Tau. Per l’attacco è stato fatto un tentativo per Andrea Ferretti che però resterà allo Scandicci. In arrivo alla Cuoiopelli due giovani il centrocampista Lorenzo Benvenuti, classe 2000, dal Montecatini che ritorna a vestire il biancorosso e l’attaccante Andrea De Simone, classe 2000, ex Prato, Il Poggibonsi si è rifatto il look in attacco. Dopo Manuel Bianchi ha riportato in giallorosso Matteo Motti, classe 1998, che era al Badesse. La Colligiana si è assicurata i centrocampisti Matteo Martini, classe 1996, ex Fiorentina, Bologna, Scandicci e Sangiovannese, Lorenzo Ridolfi, classe 2000, dalla Sestese e il difensore Simone Ciolli, classe 1996, che ritorna dopo l’esperienza con la Chiantigiana. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA