La Viking Montecatini e la magia di Meini

Il capitano Guido Meini

La formazione termale dopo aver battuto la Pallacanestro Prato 2000,  guarda lontano

MONTECATINI. La tripla sulla sirena piazzata a Prato da Guido Meini potrebbe essere stato il canestro della svolta nella stagione della Viking, che ha vinto una partita data già per persa un paio di volte, e ripresa per i capelli da una squadra che avrà pure problemi in difesa, ma che non si arrende veramente mai. D'altra parte il talento dei ragazzi di coach Cardelli è smisurato, forse troppo condizionante per un campionato dove occorre il fioretto ma pure la spada, soprattutto contro squadre che giocano contro i rossoblù con il doppio delle motivazioni. Una vittoria quella di Prato fondamentale per il morale e soprattutto la classifica: una sconfitta avrebbe gettato la Viking nelle sabbie mobili rimettendo in corsa la stessa Sibe, mentre adesso i rossoblù sono padroni del proprio destino, e vincendo sabato a Castelfiorentino metterebbero una seria ipoteca sul passaggio alla poule promozione. «Ho avuto la risposta che volevo dalla squadra – commenta coach Cardelli – avevamo davanti una squadra che si trova a zero punti ma perdendo sempre di misura, e che si è confermata avversaria tosta. Diciamo che siamo riusciti a raddrizzare una partita che si stava mettendo male, ma noi ci alleniamo per gestire situazioni così per tutta la settimana, i ragazzi sono stati bravi a non mollare». E la vittoria è arrivata grazie ad una magia di capitan Meini sulla sirena, quel che gli americani chiamerebbero un "buzzer beater", e che confermano le qualità tecniche e umane di Meini. «E' stata una vittoria importante ma non dobbiamo certo adagiarci - sottolinea Meini - siamo migliorati molto sull'aspetto difensivo ma abbiamo ancora troppe pause. Non ci dimentichiamo che ci manca un giocatore determinante per i nostri equilibri come Marengo (risultato positivo al Covid-19, ndr), che spero possa tornare presto. La strada è lunga ma adesso abbiamo un po' più di fiducia nei nostri mezzi e su come si debba affrontare questo campionato». La Viking ha chiuso l’andata di questa prima fase sprint con tre vittorie ed una sconfitta. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA