Pistoiese all’ultimo respiro, il pari arriva al 94’

Il colpo di testa vincente di Solerio contro la Pro Sesto

Gli arancioni strappano un punto preziosissimo in casa della Pro Sesto che ha anche sbagliato un calcio di rigore

Un punto prezioso, strappato in pieno recupero, interrompe la serie di sconfitte della Pistoiese. Gli arancioni pareggiano 2-2 sul campo della Pro Sesto, riuscendo a riacciuffare all’ultimo secondo una partita in cui gli arancioni non hanno brillato, ma hanno comunque avuto il merito di crederci fino in fondo. Nel primo, chiuso sull'1-1, gli arancioni hanno fatto la partita. Luce spenta invece nella ripresa, dominata in lungo e in largo dai padroni di casa. Nonostante la rete del vantaggio e un rigore conquistato, la Pro Sesto però non è riuscita a chiuderla. E così gli arancioni, come un pugile che incassa ma rimane lucido fino all’ultimo round, ha piazzato il gancio vincente proprio a pochi secondi dalla fine del recupero con Baldan: un gol che ferma a quattro la striscia di sconfitte consecutive e consegna alla Pistoiese un punto importante. Alla partita le due formazioni si sono presentate in piena emergenza. Per la Pro Sesto quattro assenze da Covid, altri sei negativizzati in settimana e due settimane senza partite. Per gli arancioni ancora infermeria piena, con Valiani, Chinellato e Romagnoli ancora indisponibili e Simonetti fermo per squalifica. Mister Riolfo sorprende ancora una volta a livello di formazione, schierando come coppia d’attacco Momenté e Renzi, entrambi al debutto da titolari con l’Olandesina. La gara si sblocca già al 9', quando Franco segna con un calcio di punizione dal limite dell’area deviata anche da Solerio. Nemmeno un minuto e il difensore mancino degli arancioni si riscatta saltando più alto di tutti e girando in porta il tiro dalla bandierina di Cerretelli. La Pistoiese prende il pallino del gioco, senza però riuscire a sfondare il muro difensivo degli avversari. Nel finale di frazione la Pro Sesto ha una ripartenza con superiorità numerica, ma non riesce a sfruttare a dovere l’opportunità. Dopo la pausa di metà partita mister Riolfo effettua subito due cambi: fuori Solerio e Stoppa, dentro Simonti e Maurizi. Proprio il trequartista appena entrato si rende pericoloso con un colpo di testa che impegna il portiere avversario. L’inerzia della partita però passa presto nei piedi dei lombardi che mettono sotto a più riprese gli arancioni. Al 71’ Spinozzi si aggrappa a Sala nell’area arancione e l’arbitro concede il rigore. Dagli undici metri si presenta Franco che però calcia alto. Così il pareggio arriva al 94’: la squadra arancione si riversa nell’area avversaria per un corner: il guizzo giusto lo trova Baldan che di testa infila il gol che vale un punto quanto mai prezioso e provvidenziale. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA