La Pistoiese attende offerte per Andres Llamas

Andres Llamas

Il mercato è ancora aperto e la società arancione deve perfezionare diverse trattative sia in uscita che in entrata

PISTOIA. Anche in occasione della sfida casalinga di sabato prossimo con la Giana Erminio, con fischio d'inizio fissato per le ore 15, la Pistoiese potrebbe non essere al completo.

Rispetto alla vittoriosa trasferta con il Grosseto dovrebbe tornare a disposizione Alessandro Cesarini, che ieri ha svolto la partitella insieme ai compagni, mentre sono in forte dubbio le presenze di Matthias Solerio e Enrico Pezzi. L'esterno sinistro è ai box dall'inizio dell'anno, mentre il centrocampista ha accusato un problema al polpaccio nella parte finale del match contro i maremmani: entrambi non si sono ancora allenati con il resto del gruppo. Peccato perché l'ex Vis Pesaro, al suo esordio in arancione, era risultato tra i migliori in campo: «Sono contento perché mi sono trovato decisamente a mio agio, entrando subito negli schemi del mister - aveva affermato Pezzi - ho trovato un gruppo giovane, che può migliorare molto, dove tutti mettono tanto impegno e grande voglia di lavorare. Abbiamo raccolto un risultato importantissimo, ora occorre dare continuità».


Tornando alle assenze, come ammesso dal direttore sportivo Giovanni Dolci, per il sostituto di Niccolò Gucci ci sarà ancora da aspettare: l'obiettivo numero uno resta Riccardo Barbuti, che ha ribadito al Fano la propria volontà di essere ceduto, ma oltre alle resistenze della società di appartenenza c'è da vincere la concorrenza del Carpi. Carpi che in questa sessione di mercato si trova spesso spalla a spalla con la Pistoiese: dopo la cessione di Atila Varga (lui sì, sarà a disposizione di Giancarlo Riolfo), a fare il percorso inverso potrebbe infatti essere Andres Llamas. L'esterno italo-spagnolo è in uscita e la società arancione sta lavorando alacremente per concretizzare il suo trasferimento in biancorosso. Da capire se l'affare resterà congelato fino alla prossima settimana, visto che tra acciaccati e mancati arrivi i tre giovani in uscita (oltre a Llamas, anche Federico Mazzarani e Matteo Stoppa) potrebbero fare ancora comodo alla causa orange, così come successo con il Grosseto: «Sono dei professionisti esemplari - li aveva lodati Dolci - segno che questo è un gruppo sano, con dei valori. È chiaro che a livello di strategie societarie occorre fare valutazioni più ampie rispetto all'estemporaneità della singola gara - aveva concluso, in merito alle loro potenziali uscite - ma sul loro futuro molto dipenderà dalla volontà dei ragazzi». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA