Ac Prato in trattativa con l’ex Aiman Napoli

Aiman Napoli con la maglia del Prato nella stagione 2011/12

Per il reparto degli attaccanti il presidente Paolo Toccafondi sta vagliando anche le disponibilità di Moreo e Sciamanna

PRATO. La prossima stagione di serie D ha una data di inizio e sarà domenica 27 settembre. Il Prato cercherà di costruire una squadra in grado di vincere il campionato dopo la delusione di quest'anno con un occhio sempre a quello che succede in serie C per eventuali ripescaggi dell'ultima ora. A centrocampo è stato preso Marco Spinosa (’91) ex Sanremese e sono stati rinnovati i contratti di capitan Giovanni Tomi (’87), dell’attaccante Marco Cellini (’81) del difensore Matteo Gentili (’89) e del pratese doc Claudio Sciannamè ('87). Si è aggiunta poi la conferma del difensore Elia Giampà (’98). Il giocatore cresciuto nelle giovanili dell’Empoli dopo l’esperienza in D a Scandicci e le 22 presenze con due gol con la maglia biancazzurra nella scorsa stagione ha firmato un biennale che lo legherà alla società laniera fino al 30 giugno 2021. Il presidente Toccafondi è a caccia di attacanti. Sembra definita la telenovela legata al centravanti Cristian Brega (87). La società laniera ha deciso di fare un passo indietro nella trattativa con l’attaccante ex Follonica Gavorrano (adesso ad un passo dall’Aglianese), infastidito dal lungo tira e molla del centravanti nativo di Viareggio, per virare immediatamente su un altro attaccante di valore, l’ex biancazzurro Aiman Napoli (89). Il trentunenne attaccante, che ha già vestito la maglia del Prato nella stagione 2011/12 (che resta la sua miglior stagione realizzativa con 8 reti) sembra essere in cima ai gradimenti del tecnico Vincenzo Esposito che conosce molto bene le caratteristiche del talentuoso attaccante. Napoli, reduce da un infortunio nella passata stagione ha giocato quest’anno in serie D prima nel Porto Tolle e poi nella seconda parte della stagione a Lecco. Ma ci sono altri nomi sul taccuino di Toccafondi a cominciare da Riccardo Moreo ('96) reduce da una non esaltante stagione fra Monopoli e Cosenza ma che nel Prato in D ha siglato 20 gol. Altre attaccante che potrebbe arrivare è Jacopo Sciamanna, 30enne quest'anno al Monterosi, autore di otto reti in campionato. Sciamanna, ex tra le altre di Cavese e Reggina, potrebbe davvero rappresentare quel calciatore che sposta gli equilibri. Tra i giovani in quota è in arrivo il classe 2001 Davide Bertolini attaccante centrale in forza la passata stagione alla Primavera dell’Empoli. Il via della nuova stagione partirà con il turno preliminare di Coppa Italia domenica 20 settembre e l'ipotesi del ritiro precampionato dovrebbe essere a metà agosto anche se lo staff biancazzurro sarebbe orientato per cominciare un pre ritiro nelle prossime settimane, considerando che i giocatori sono fermi dai primi giorni di marzo.

Il campionato Juniores Nazionali invece inizierà domenica 10 ottobre e i biancazzurri saranno al via del torneo che nella scorsa stagione si è interrotto con la squadra biancazzurra al primo posto del girone. L'interruzione forzata per l'emergenza coronavirus non ha permesso ai giovani lanieri di partecipare alle finali nazionali. Sulla panchina dovrebbe esserci sempre il tecnico Innocenti. Intanto dopo quattro stagioni il direttore sportivo Gianni Califano lascia il Prato e nei prossimi giorni dovrebbe firmare per il Varese, ambiziosa formazione di serie D. Intanto è gia a lavoro nella sede di via Tacca il nuovo segretario Leonardo Calistri, figlio d'arte ( il padre è stato dirigente biancazzurro). —