Romeo, il bomber che rifiutò di essere terzino - Video

Alessandro Romeo ai tempi della Pistoiese

Lo volevano in difesa, lui si è sempre ribellato e ora fa le fortune del Massa Valpiana. Malatesta vince la sfida con Angeli

Questo servizio rientra nello speciale "La Casa dei dilettanti". Uno speciale aggiornato 7 giorni su 7: per farne parte basta abbonarsi anche da qui al costo di un caffè.

***

Mezzala con licenza di divertirsi (in passato qualche allenatore ha cercato di impostarlo come terzino sinistro ma lui non lo ha mai digerito ) e di segnare. Alessandro Romeo, 28 anni, è il protagonista di giornata con la tripletta messa segno nel match vittorioso del Massa Valpiana con il Sorano. Una partenza lenta carburazione e poi all’ottava giornata si è sbloccato con un gol. Prove tecniche di trasmissione per esplodere ieri con due centri su punizione,la prima con un siluro e la seconda pennellando una traiettoria che si è infilata a fil di palo, e una rete sugli sviluppi di un calcio d’angolo con un preciso pallonetto dal centro dell’area. Un triplete per convogliare una partita iniziata male “una vittoria di squadra - afferma - in cui sono stati determinanti i cambi giusti che hanno impresso la svolta” a favore degli arancio blu.

Calcio dilettanti: super tripletta di Romeo del Massa Valpiana. Qui la micidiale "forbice"

Nato nel Carli Salviano (“quando ho iniziato si chiamava Coteto” tiene a precisare) lo nota l’Empoli dove gioca fino agli allievi regionali, per poi indossare la maglia della Primavera del Livorno per due anni. Gennaro Ruotolo lo vuole con sè a Savona in serie C,ritorna in Toscana nella Pistoiese dove vince il campionato di Eccellenza. Effettua dei provini con il Carpi e con l’Aquila, ma per problemi personali scende di categoria prima a Donoratico (dove realizza 11 gol), Perignano Casciana, Monterotondo, Atletico Etruria per arrivare in questa stagione nel Massa Valpiana. Il pallone, la compagna Giulia e il labrador Alma sono le sue passioni e i suoi amori di Alessandro che crede fermamente di centrare l’obiettivo dei playoff “con un Albinia che sfreccia velocissimo penso che il discorso promozione diretta può considerarsi chiuso”.

Tripletta di giornata anche per il ventunenne Niccolò Venucci attaccante del San Vincenzo che ha “sommerso” di reti l’Antignano.

Alessio Malatesta ha invece vinto la sfida dei goleador con il “fenicottero” Alessandro Angeli, entrambi a quota dieci alla vigilia del turno, timbrando nel 2-1 con il quale la capolista Vagli ha “suonato” la nona sinfonia con il Lucca Calcio. Per il bomber ex Diavoli Neri e Pieve Fosciana un’altra domenica da incorniciare.