Prato conquista la vetta, la Fezzanese resiste soltanto per mezz’ora

Kouassi porta in vantaggio i lanieri, Cellini mette al sicuro il risultato su calcio di rigore prima dell’intervallo 

PRATO. Il Prato conquista la quarta vittoria consecutiva con le reti di Kouassi e Cellini e vola in testa alla classifica con 13 punti in coabitazione con il Ghivizzano che vince 3-0 con il Borgosesia. Altri tre punti importanti frutto di una prestazione eccellente . . Un Prato che è entrato in campo subito deciso ad ottenere il risultato. La squadra di Esposito ha preso subito in mano le redini della partita avendo un netto predominio del gioco. Prato in campo con il 3-4-1-2 con la coppia di attacco composta da Cellini e Surraco mentre la formazione spezzina era schierata con un 4-3-3 con la temibile coppia di attacco composta da Diallò e Mobilio.

Al 20’viene annullato per fuorigioco un bel pallonetto di Cellini, poi il Prato raccoglie i frutti della gran mole di gioco al 31’con il gol di Kouassi. L’azione nasce dalla fascia destra con Regoli che si incunea in area ma sbaglia la conclusione, riprende Tomi e respinge il portiere ma Kouassi dal limite trova il vantaggio. I biancazzurri insistono e al 43’ guadagnano un calcio di rigore per un fallo con il gomito alto di Zavatto su Cellini. Dal dischetto la trasformazione dello stesso Cellini per il 2-0.


Nella ripresa è sempre il Prato a condurre le danze: al 5’ l’unica vera occasione per la Fezzanese con Mobilio che si presenta davanti a Bagheria ma il giovane portire laniero sventa la minaccia. Finisce tra gli applausi del numeroso pubblico accorso al Nelli che festeggia un Prato in testa alla classifica. «Oltre alla vittoria importante mi preme sottolineare la grande prestazione della squadra – sottolinea il tecnico Esposito, – una prova importante dove non abbiamo concesso niente agli avversari. Una vittoria che ci da ulteriore consapevolezza. È presto per parlare di classifica ma siamo convinti di poter recitare un ruolo da protagonisti». –

Vezio Trifoni