Firenze, busta con cartuccia e minacce di morte a Giani e ai giornalisti Rai

La lettera è stata recapitata alla sede fiorentina della televisione: "O vi date una calmata, giornalisti e Giani, o il piombo vi zittirà per sempre"

FIRENZE. Una busta contenente un proiettile e un biglietto con la scritta "O vi date una calmata, giornalisti e Giani, o il piombo vi zittirà per sempre" è stata recapitata questa mattina negli uffici della sede Rai di Firenze.

"Una minaccia grave che rappresenta un salto di qualità inquietante nel clima di queste settimane contro i giornalisti e l'informazione - si legge in una nota firmata congiuntamente dai comitati di redazione del Tgr Rai Toscana, dell'Usigrai, dell'Associazione stampa Toscana e dell'Ordine dei giornalisti -. Chiediamo alle autorità massima vigilanza e di individuare quanto prima i responsabili".

"La redazione della Tgr Rai Toscana continuerà a svolgere il proprio lavoro senza farsi intimidire, con professionalità e attenzione, nel rispetto delle opinioni di tutti ma raccontando i fatti senza censure", conclude la nota.

Moltissimi i messaggi di solidarietà per i giornalisti e per il presidente della Regione. Che interviene: "Ringrazio le numerose attestazioni di solidarietà che ricevo in queste ore da amici, colleghi, cittadini e rappresentanti delle istituzioni e mi auguro che presto si torni a un clima sereno, che permetta a tutti noi di lavorare con maggiore tranquillità e sempre con il massimo impegno – dichiara Giani -. Esprimo a mia volta vicinanza a tutti i giornalisti, che da mesi lavorano per garantire un'informazione trasparente a istituzioni e cittadinanza in un momento in cui ciò è più che mai importante. La libertà di informazione è un diritto inviolabile di ogni democrazia".