Contenuto riservato agli abbonati

Poste Italiane cerca 29 nuovi operatori con contratto stabile

Servono addetti agli sportelli con diploma di scuola superiore. Ecco come fare per candidarsi e come sono distribuiti i posti

Poste Italiane continua ad assumere nuovo personale diplomato o laureato in Toscana. Complessivamente, tra gli uffici postali di Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Pistoia, Prato e Siena l’azienda cerca 29 operatori di sportello. Il principale requisito per accedere alla selezione è il diploma di scuola superiore quinquennale con voto minimo di 70 centesimi (o 42 sessantesimi, per gli aspiranti che si sono diplomati nel secolo scorso). Elementi ulteriori presentati dal candidato, come una votazione superiore, la laurea, la padronanza di una o più lingue straniere, l’esperienza professionale maturata o specializzazioni conseguite, potranno essere tenuti in considerazione da parte dell’azienda. Il contratto di lavoro per operatori di sportello previsto per i neoassunti sarà a tempo indeterminato e con orario part-time.

Queste assunzioni sono frutto del recente accordo sulle politiche attive del lavoro in Poste Italiane, firmato dall’azienda con le sigle sindacali Slc-Cgil, Slp-Cisl, Uil poste, Failp-Cisal, Confsal Comunicazioni e Fnc Ugl Comunicazioni. Scopo dell’accordo è quello di introdurre ulteriori azioni di politiche attive del lavoro per far fronte alla necessità di dare immediatamente risorse ai territori caratterizzati da maggiore carenze di personale e per rafforzare il livello di presidio delle strutture di front end della funzione aziendale Mercato Privati (il brand che indica gli uffici postali). Gli assunti si occuperanno di presidiare le attività di promozione e vendita di prodotti e servizi di competenza, assicurare lo svolgimento delle procedure operative e amministrative e fornire informazioni alla clientela. In base all’accordo, la suddivisione dei posti di lavoro per la figura di operatore di sportello in Toscana è così definita: sette operatori ad Arezzo, cinque a Firenze, uno a Grosseto, uno a Livorno, cinque a Lucca, due a Massa-Carrara, uno a Pistoia e a Prato e sei a Siena. Pisa è l’unica delle province per la quale non sono previste assunzioni per operatori di sportello.

La selezione del personale sarà preceduta da una scrematura degli aspiranti sulla base dei requisiti. I candidati così individuati verranno contattati telefonicamente per avviare un percorso conoscitivo che si svolgerà principalmente online, fino ad arrivare alle prove: per i candidati che non hanno esperienza la selezione viene effettuata con test attitudinali e di lingua inglese, prove di gruppo e colloqui; per i candidati con una consolidata storia professionale si ricorre ad un’intervista strutturata. La fase finale della selezione è rappresentata dall’intervista tecnica effettuata dal responsabile della funzione aziendale interessata ed è finalizzata a verificare il livello di conoscenze. Per inviare la propria candidatura è sufficiente visitare il sito posteitaliane.it e cliccare su "carriere", poi su "lavora con noi" e infine su "invia cv".

Qui altre offerte in toscana