Il pass per tutti spinge i vaccini: prenotazioni triplicate in Toscana

Le iscrizioni al portale sono state 3.200 di cui oltre la metà nella fascia di età tra i 30 e i 49 anni 

FIRENZE.  Una prima conseguenza, auspicata, l’obbligo del Green pass l’ha già ottenuta in Italia ma anche in Toscana: il numero di chi si vaccinerà da qui al 15 ottobre aumenterà sensibilmente. Le prenotazioni sul portale della Regione per la prima dose di vaccino dalla notizia dall’approvazione del Consiglio dei ministri al decreto sono state 3.200 di cui più della metà nella fascia d’età compresa tra i 30 e i 49 anni, di fatto coloro che presumibilmente hanno un lavoro. Solamente dalle 18 di giovedì alla mattina di ieri le prenotazioni erano state 2.600. Quasi una resa post telegiornali di coloro che fino a oggi, indecisi o no-vax, avevano tenuto duro. «Si tratta di numeri più che triplicati rispetto alle prenotazioni giornaliere dell’ultima settimana», commenta Andrea Belardinelli, responsabile dei servizi digitali del dipartimento di sanità della Regione. Ieri mattina gli ultra diciottenni che avevano prenotato la prima dose erano oltre 1. 500 e il portale è solo un indicatore parziale dal momento che ormai da qualche settimana per vaccinarsi è sufficiente presentarsi direttamente agli hub anche senza appuntamento.

Non solo. Si tratta delle prime ore dall’approvazione dell’obbligo e con il passare dei giorni quando emergerà come le aziende si organizzeranno per i controlli è probabile che i numeri siano destinati ad aumentare ulteriormente. L’obbligo della certificazione anche se non direttamente dipendenti di un’azienda rende complesso anche il lavoro di tutti coloro che sono autonomi e che teoricamente non si recano quotidianamente in un determinato posto di lavoro. E'  quindi probabile che anche in Toscana solo gli irriducibili accetteranno la sospensione dello stipendio e di fatto l’azzeramento della vita sociale. Del resto l’obiettivo di Draghi era proprio questo: estendendo l’obbligo dei vaccini a tutti i lavoratori, senza rendere gratuiti i tamponi, si è mirato a raggiungere il 90% dei vaccinati entro fine mese. In Toscana raggiungeremo il 70% tra qualche giorno. Anche il presidente Eugenio Giani è d’accordo con l’indirizzo del governo: «I tamponi gratis – ha ribadito – rispetto al disegno di vaccinare le persone, non vedo che utilità avrebbero».

© RIPRODUZIONE RISERVATA