Contenuto riservato agli abbonati

Controllori sui bus: in Toscana si cercano 70 diplomati

Ecco come sono distribuite le opportunità di lavoro per provincia

Una settantina di posti a disposizione, in tutta la Toscana, per lavorare da novembre come controllori sugli autobus. A cercare gli addetti è Holacheck, azienda modenese che lavora con Autolinee Toscane, società che gestirà il servizio di trasporto pubblico all’interno della regione.

Ecco come sono distribuite le opportunità di lavoro, secondo quanto comunicato da Holacheck: servono 35 persone a Firenze, quattro a Livorno, sei ad Arezzo, sette a Siena, una a Grosseto, quattro a Pisa e cinque a Prato.


Questi i requisiti: diploma di scuola superiore e conoscenza della lingua inglese. Non è indispensabile che chi si presenta abbia esperienza come controllore di bus, ma è preferibile che abbia già svolto lavori a contatto con il pubblico. «Siamo molto soddisfatti di portare avanti questo progetto in Toscana – spiega Sergio Putzolu, amministratore unico di Holacheck –.

Anche perché, tra le altre cose, si creeranno possibilità di crescita e opportunità lavorative. In un primo momento ci occuperemo di formare il personale delle biglietterie per l’utilizzo del nuovo sistema di bigliettazione. Poi (da novembre ndr) i nostri addetti svolgeranno il ruolo di controllori. Per il momento il nostro contratto con Autolinee dura 26 mesi. Vedremo poi che cosa succederà alla scadenza».

Per adesso sembra che il personale di Holacheck, a bordo, debba occuparsi unicamente di controllare i biglietti. «Non è ancora chiaro se dovremmo svolgere anche attività legate al rispetto della normativa antri Covid – sottolinea Putzolu –, ma se ci chiederanno di farlo siamo pronti a ricevere indicazioni in tal senso e a metterle in pratica».

Chi vuole candidarsi per lavorare come controllore per lavorare con Holacheck può inviare il proprio curriculum vitae al seguente indirizzo di posta elettronica: selezione@holacheck.it. Coloro che saranno ritenuti idonei saranno ricontattati per un colloquio conoscitivo.