Contenuto riservato agli abbonati

Sicurezza e spazi aperti a chi sceglie il bungalow

Umberto Mannoni

App, investimenti nelle strutture e servizi. Ecco come si adeguano i «campeggi»

Dopo un inverno passato a divincolarsi tra zona rossa e zona gialla, ora c’è solo voglia di mare e aria aperta. E nei villaggi turistici della costa etrusca si guarda alla stagione con ottimismo. Tranquillità e sicurezza: ecco cosa chiede principalmente chi prenota un bungalow, una casa mobile o l’appartamento di un residence vista mare. «In questo clima di incertezza il cliente vuole essere rasserenato - spiega Stefano Tredici, general manager di Riva degli Etruschi, hotel e resort a quattro stelle sulla via della Principessa, nel Comune di San Vincenzo - Perciò chiede privacy e, appunto, sicurezza».

Anche Umberto Mannoni, titolare del camping village Le Esperidi a Marina di Bibbona, ha notato questa tendenza. «C’è molto interesse da parte della clientela - dice - circa le modalità adottate per il contrasto alla diffusione del Covid. E, di conseguenza, in tanti si orientano sull’offerta di vacanza all’aria aperta, con la connaturata caratteristica del distanziamento sociale. Da parte nostra c’è il massimo impegno per offrire anche quest’anno gli standard di sicurezza che lo scorso anno avevano ricevuto grande apprezzamento».


Ampi spazi a disposizione e servizi mirati, dunque, per un’estate all’insegna della tranquillità e del relax. «Le persone hanno voglia di riposarsi stando all’aria aperta - sottolinea Tredici - E a prenotare sono soprattutto italiani». È così anche al Villaggio Orizzonte di Piombino, che «per tradizione è sempre stato a grande presenza italiana», spiega il direttore Giampaolo Pioli. Ma ciò non significa che gli stranieri siano scomparsi dai radar.

«Nei primi giorni di apertura abbiamo avuto, complessivamente, una riduzione delle presenze di circa il 15 per cento rispetto allo stesso periodo pre Covid - sottolinea Mannoni - Ma ritengo questo dato positivo, anche grazie a un alto afflusso di turisti stranieri, in particolare tedeschi. Ci sono, d’altra parte, tanti italiani». E “ottimismo” diventa la parola chiave. Perché se è vero che l’incertezza della pandemia rimane, è anche vero che, come dice Pioli, «le persone hanno davvero voglia di andare in vacanza». «L’impressione - afferma Tredici - è che sia un turismo che si muove all’ultimo minuto. Perciò per adesso prenotano soprattutto per giugno e luglio». E nelle strutture della costa il telefono squilla spesso. C’è chi chiede informazioni sui servizi offerti e chi sugli spazi disponibili , per una vacanza che, in generale, va dal fine settimana ai quindici giorni. «Mi sembra che la stagione stia andando bene in quanto a richieste e prenotazioni confermate - sottolinea Pioli - siamo vicini ad avere il villaggio pieno e sono contento». Così la pensa anche Mannoni. «Sembra una buona estate - afferma il titolare delle Esperidi - E per adesso siamo soddisfatti».

I villaggi, d’altra parte, si adeguano ai tempi. Scelgono su cosa puntare e potenziano i servizi. «Per quanto ci riguarda - spiega Tredici - possiamo contare sugli ampi spazi garantiti dall’avere una struttura che si sviluppa su ettari di bosco. E vogliamo valorizzare al massimo il rapporto col territorio. In più abbiamo una app dove raccontiamo tutto quello che succede a Riva degli Etruschi e un web check-in, con la possibilità di registrarsi prima dell’arrivo. In questo modo si evitano le code alla reception, il che è in linea con quanto richiesto dalle norme di sicurezza (anti Covid ndr)». Alle Esperidi, invece, «abbiamo demolito e completamente ricostruito un nuovo gruppo di servizi igienici realizzato nell’ottica dello sviluppo sostenibile e puntando sull’utilizzo delle fonti rinnovabili (per esempio i pannelli solari ndr)». All’Orizzonte, infine, «abbiamo riattivato il trenino per la spiaggia - dice Pioli - e all’inizio di luglio inaugureremo il nuovo campo di paddle. Negli anni abbiamo fatto tanti investimenti per adeguare le strutture agli standard e quest’estate, naturalmente, manterremo tutte le precauzioni anti contagio». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA