Roadhouse apre tre nuovi ristoranti in Toscana, ecco 60 posti: come candidarsi

Addetti alla ristorazione e manager per i nuovi ristoranti. Prova di 45 giorni e poi il contratto: ecco come candidarsi. Qui altre offerte in toscana

 

La notizia è ufficiale. Nei giorni scorsi le agenzie per il lavoro hanno iniziato a pubblicare annunci (più o meno mirati) per i vari locali di Roadhouse in giro per la Toscana: Firenze, Pistoia, Prato, Sesto Fiorentino. Ma la ricerca di “rinforzi” comprende in realtà anche i ristoranti di Campi Bisenzio, Lido di Camaiore, Grosseto e Siena, e soprattutto riguarda nuove aperture ad Arezzo, Livorno e Pisa.

Per ciascuna di queste città il gruppo cerca circa 20 giovani fra diplomati e laureati, cioè più o meno 60 in totale, di età compresa tra i 18 e i 35 anni e desiderosi di intraprendere un percorso di formazione completo nell’àmbito della ristorazione.


Le nuove aperture si inseriscono infatti tra le 25 inaugurazioni che il gruppo Cremonini vuol raggiungere entro l’anno; non solo per Roadhouse ma anche per i brand Calavera Restaurant e Smokery, e per il nuovo format Billy Tacos, ispirato alla cucina messicana. Il punto vendita di Arezzo, ancora in fase di realizzazione, non aprirà prima dell’autunno.

Quello di Livorno invece esiste già come struttura nella nuova area commerciale di Parco Levante e alzerà finalmente la saracinesca nei prossimi giorni dopo lunghe tribolazioni dovute alla pandemia; la squadra di lavoro ha già trovato alcuni elementi, ma – assicura l’azienda – tutte le candidature verranno tenute in debita considerazione. Novità assoluta è invece il locale di Pisa, che andrà ad affiancare il nuovo Bricoman nell’area industriale ex Vacis sull’Aurelia ed è destinato al taglio del nastro entro questa estate 2021.

Le figure ricercate sono sostanzialmente di due tipologie. La prima è quella di addetto alla ristorazione, che si occuperà di accoglienza e gestione dei clienti in sala, servizio clienti, e poi ancora di gestione, preparazione dei prodotti e del servizio di cucina e griglia, del mantenimento delle aree di lavoro e dell’area lavaggio, e infine delle pulizie. La seconda è quella di manager per la quale è previsto un intenso percorso formativo operativo e gestionale della durata media di 12 mesi, al termine del quale si potrà diventare “almeno” (così specifica l’azienda) assistant manager del locale prima del passaggio successivo come store manager.

Agli addetti alla ristorazione, Roadhouse promette un periodo di prova della durata di circa 45 giorni, al termine del quale – ovviamente in caso di prova superata – garantisce un contratto a tempo parziale ma indeterminato di 15 o 20 ore settimanali. A questi annunci ufficiali si affiancano poi quelli delle agenzie per il lavoro, principalmente Manpower e Randstad, contrassegnate dalle diciture addetto alla griglia addetto griglieriagriglista, addetto alla cucina, addetto di sala, cameriere, cuoco, o ancora operatore pluriservizio; tutte con iniziale contratto di somministrazione e prospettive di inserimento a lungo termine. Per candidarsi è sufficiente visitare il sito dell’azienda all’indirizzo www.roadhouse.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA