Balli, rose e cuori: “sposami” da film tra la folla in piazza

Barbara, Gianluca con la piccola Nicole e i complici della sorpresa

Montecatini, una proposta di nozze scenografica

In ginocchio davanti a centinaia di persone come in una favola moderna. La proposta di matrimonio arriva nella ricorrenza della festa della mamma in una bella giornata di sole in piazza del popolo a Montecatini. Protagonisti: Gianluca Arrighi, 33 anni, impiegato, Barbara De Luca, 30 anni che lavora in banca, Nicole, 5 anni e prossimamente (ad agosto) Gabriel. La città è piena, lo struscio domenicale della via dello shopping non si smentisce mai. Il lockdown quello duro è finito. C’è voglia di uscire. Per trovare un parcheggio bisogna accontentarsi degli spazi sopra la pineta. Un weekend da tutto esaurito nei locali e nei bar alla moda con i tavolini prenotati da giorni.

Non manca la gente a Montecatini neppure se dalle prime ore della domenica l’autostrada del sole è già una fila chilometrica per raggiungere la costa. Eppure il pomeriggio montecatinese si scalda, per le temperature di questi giorni e per le grida e gli scherzi di gruppi di giovanissimi che scorrazzano per la zona centrale. L’appuntamento è alla fontana dell’architetto Raffaello Brizzi, soprattutto per le famiglie con i bambini piccoli. Palloncino, gelato e corsa in girotondo intorno alla vasca. Con un coro di mamme che raccomandano di non mettere le mani nell’acqua. Tra loro, in allegra compagnia, c’è anche una mamma giovane e carina che parla del più e del meno mentre con un occhio controlla la figlia. Indossa una tuta nera che non lascia dubbi. Un “pancino” importante segnala un altro figlio in arrivo. Insieme ad amici e parenti si siede sulla fontana mentre i bambini giocano. Ma nel mezzo del pomeriggio, alle 17, succede qualcosa, la bimba sbuca alle sue spalle stringendo tre piccole rose bianche con un sorriso birichino.

Pochi minuti prima è diventata complice del suo papà per la sorpresa che sta per arrivare. Ma quella composizione floreale è troppo perfetta per essere per caso nelle mani di Nicole. In quell’istante, come in un teatro all’aperto quattordici ragazze che indossano jeans e una maglietta bianca, prendono posizione. Barbara non capisce cosa sta per accadere neppure quando all’improvviso parte la musica e comincia il flash mob con una coreografia.

«Ho pensato subito a uno spettacolo di piazza e che ero fortunata a trovarmi proprio in prima fila per osservarlo», racconta Barbara. Fin quando le ballerine dello Smile dance di Federica Pacini in perfetta sincronia si girano una dopo l’altra. Rimane senza parole Barbara quando si ritrova a leggere una frase che conclude ogni film e romanzo sentimentale che si rispetti: «Mi vuoi sposare?». Ogni dubbio viene spazzato via da Gianluca che stavolta con un bouquet vero e proprio di rose bianche si inginocchia davanti alla mamma dei suoi figli.

Il film casalingo va in onda davanti a centinaia di curiosi che silenziosi osservano lo spettacolo. Gianluca è emozionato e Barbara incredula. Fra gli applausi di sconosciuti, ma anche di parenti e amici, complici della sorpresa che si materializzano in piazza per festeggiare i futuri sposi, lei gli risponde un forte sì. Tra gli amici che hanno aiutato Gianluca a preparare la sorpresa c’è anche Samuele Ghiselli, attore teatrale e presentatore: da solo non avrebbe potuto farcela. «Gianluca in queste sere quando usciva dal lavoro non tornava subito a casa, e io cominciavo anche un po’ a preoccuparmi», racconta Barbara. Che aggiunge: «È stata una grande emozione e una cosa inaspettata. Ci amiamo molto e il giorno del nostro matrimonio sarà il più bello della nostra storia». Che comincia nove anni fa quando Gianluca e Barbara si conoscono in un locale montecatinese. Per questo la location della richiesta speciale doveva essere proprio Montecatini e la piazza principale, il luogo del loro primo bacio.

«È stata dura riuscire a conquistarla – racconta il futuro marito – quando l’ho vista in mezzo a tanta gente mi ha colpito subito. Lei era fiera e bellissima, mi sono avvicinato per parlarle, ma non c’era verso di ottenere neppure il numero di telefono. Faceva la preziosa, ma alla fine con tanta determinazione ce l’ho fatta...».

Gianluca ha curato la proposta nei particolari e da casa ha portato spumante e calici monouso per tutti. La data sarà fissata a breve per la gioia della coppia, di Nicole, degli amici e dei parenti. Un brindisi ai futuri sposi e un augurio speciale anche dal Tirreno. — RIPRODUZIONE RISERVATA