AstraZeneca, mancano le dosi: fermi i centri di vaccinazione in Toscana

La prossima consegna è prevista tra una settimana. La Regione: "Ma non sappiamo niente di certo né sui tempi, né sulle quantità"

FIRENZE. A causa della mancanza di dosi del vaccino anti covid AstraZeneca si sono fermate le somministrazioni in tutti i centri vaccinali toscani, a eccezione di quello di Arezzo. Le ultima dosi, quelle prenotate il 1 aprile e poi rinviate per il ritardo nella consegna, sono state somministrate ieri. L'hub di Arezzo fa eccezione perché aveva spostato ad oggi, per problemi logistici, alcuni appuntamenti dei giorni scorsi. Lo fa sapere la Regione Toscana.

L'INCOGNITA ASTRAZENECA

La prossima consegna di dosi Astrazeneca è attesa dopo il 14 aprile, ma "non sappiamo niente né sui tempi, né sulle quantità", spiega Andrea Belardinelli, responsabile sanità digitale e innovazione di Regione. "In un giorno qualunque, in cui le prenotazioni sono tutte chiuse - aggiunge Belardinelli - il portale regionale per la vaccinazione raccoglie oltre un milione di click. Il flusso inizia a crescere dalle 6 della mattina fino alla sera con circa 4mila visite al minuto. Il 60% proviene dal cellulare. Questo fa capire la fame di vaccino che c'è in Toscana".

FRAGILISSIMI

Per quanto riguarda i fragilissimi, sono 5mila le persone che hanno prenotato una dose per i giorni 9, 10 e 11. Il resto degli appuntamenti, invece, sarà spalmato dal 23 aprile al 7 maggio, in attesa che arrivino nuove dosi di Moderna. Dal 25 aprile, con la fine dalla fase uno degli over 80 (ovvero con la prima somministrazione a tutti) una parte dei vaccini Pfizer potrà essere dirottata sugli estremamente fragili.