Contenuto riservato agli abbonati

Tenta di dare l'esame di diritto mentre guida il bus, ma il prof si rifiuta - Video

Una scena davvero insolita durante la sessione di diritto commerciale all'Università di Pisa, protagonista uno studente livornese autista della Ctt. Il prof Vincenzo Pinto: «Scusi, ma come faccio a farle fare l’esame mentre guida?». E poi con grande disponibilità gli dà appuntamento a fine turno

Pisa, vuol fare l'esame di diritto mentre guida l'autobus. Il prof: "Ma come si fa?"

PISA. Questa il professor Pinto proprio non se l’aspettava. Scherzi, si fa per dire, dell’università a distanza in tempo di Covid. Sessione di esame, diritto commerciale, sul monitor del pc del docente compare uno studente in una situazione a dir poco strana. Sta guidando un autobus. Proprio così. È al volante. Ha gli auricolari.
Il professor Vincenzo Pinto, ordinario di diritto commerciale all’Università di Pisa, non crede ai suoi occhi. «Ma lei sta guidando un autobus?», chiede. Dopo la risposta affermativa dell’insolito studente reagisce così: «Come faccio a farle fare l’esame mentre guida, poi mi si distrae e mi sento responsabile».

Il dialogo tra professore e studente è stato ripreso via smartphone e ha iniziato a fare il giro del web. Il video è stato diffuso dal profilo youtube “RaccoltaIndifferenziata”. Il professor Pinto cerca di essere persuasivo in ogni modo di fronte all’insistenza dell’autista, un 40enne livornese della Ctt Nord, società di trasporto pubblico locale della Toscana. Il conducente si mostra sereno. Il docente un po’ meno. È sicuramente sorpreso. Spiazzato. «Lo sanno tutti – insiste rivolto allo studente-conducente – che c’è scritto da tutte le parti di non parlare all’autista. Non me la sento, abbia pazienza».

La scenetta va avanti per un paio di minuti. «Gli esami a distanza via Teams continuano a regalare perle, questa volta – scrivono quelli di “RaccoltaIndifferenziata” – è il turno di uno studente che pur di non saltare l’appello di diritto commerciale è disposto a farlo mentre completa il suo turno da autista di autobus».

Va detto che il professor Pinto si mette a disposizione in tutti i modi pur di uscire da quella situazione decisamente curiosa e che provoca preoccupazione nel docente. «A che ora finisce il turno?», chiede all’autista che nel frattempo continua tranquillamente a guidare il suo mezzo e che ormai sembra convinto a desistere dal suo proposito di dare l’esame al volante. «Se finisce il turno alle due possiamo vedere di organizzarci – dice ancora il docente dell’Università di Pisa –. Lei termini il suo lavoro, poi o io o uno dei miei docenti vediamo cosa si può fare per l’esame». —