Inchiesta concorsi, blitz della Finanza a Careggi: 30 indagati, c'è anche il rettore Dei. Il pm chiede l'interdizione

Il rettore Luigi Dei

Un altro filone d'indagine sull’ateneo fiorentino e sulla facoltà di medicina. Chiesta la sospensione anche del dg di Careggi, Damone

FIRENZE. Sono circa 30, tra dirigenti sanitari e universitari, e docenti, gli indagati nell'inchiesta su presunte irregolarità nei concorsi alla facoltà di medicina di Firenze, per cui oggi sono scattate perquisizioni della guardia di finanza all'Aou Careggi. Perquisito tra gli altri anche il rettore dell'Ateneo fiorentino Luigi Dei, indagato per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione. Inoltre l'associazione per delinquere contestata ad altri sei, tra cui figure apicali dell'Azienda ospedaliero universitaria di Careggi. Gli altri reati ipotizzati, a vario titolo, nella nuova inchiesta, sono corruzione, abuso d'ufficio e induzione indebita a dare e promettere utilità.

Secondo quanto emerge da fonti vicine agli inquirenti, si tratterebbe di un'inchiesta slegata dalle altre che nel passato recente hanno gi coinvolto la facoltà di Medicina di Firenze, sebbene molti degli indagati figurino anche nei filoni precedenti. Questa mattina le Fiamme gialle, coordinate del procuratore aggiunto Luca Tescaroli, hanno eseguito complessivamente 43 perquisizioni.

Tra i destinatari anche docenti delle università di Ancona e Milano, indagati in relazione ad alcuni concorsi svolti presso questi atenei, i cui vertici sono risultati al momento estranei ai fatti. Perquisiti anche alcuni professori universitari non indagati. Sempre questa mattina sono state effettuate alcune acquisizioni di documenti, anche presso uffici dell'azienda ospedaliero universitaria di Careggi.

 
Il pubblico ministero: interdire rettore e altri 7 
 
Chiesta dalla procura fiorentina la misura dell'interdizione dagli incarichi per otto fra dirigenti sanitari, universitari e docenti indagati nell'inchiesta su presunte irregolarit nei concorsi alla facoltà di medicina di Firenze.
 
Tra i destinatari delle richieste anche il rettore dell'Ateneo Luigi Dei, accusato associazione per delinquere, corruzione e abuso d'uffici, e il direttore generale dell'Azienda ospedaliero universitaria di Careggi Rocco Damone.
 
Sulla richiesta di misure cautelari, avanzata dal procuratore aggiunto Luca Tescaroli dovrà pronunciarsi il gip Angelo Pezzuti all'esito degli interrogatori.
 
Secondo quanto emerso, per Dei è stata chiesta l'interdizione per un anno. E' di 11 mesi invece il periodo di sospensione dall'incarico richiesto per il dg di Careggi Damone.
 
Gli altri destinatari delle misure interdittive sono il professor Marco Carini, primario di urologia a Careggi, il direttore del dipartimento cardiotoracovascolare Niccol Marchionni, Sandra Furlanetto, professore associato di chimica analitica all'universit di Firenze,  Corrado Poggesi, docente ordinario di fisiologia in pensione, e due professori delle universit di Ancona e Milano. Gli interrogatori davanti al gip inizieranno il 17 marzo prossimo, giorno in cui sarà ascoltato anche il rettore Luigi Dei.