L'organizzatice di eventi: «Per non licenziare svendo l’attrezzatura»

La sua azienda ha sede a Firenze: liquida palchi, impianti e il furgone per poter pagare gli stipendi ai dipendenti

«Io continuo ad andare in ufficio tutti i giorni. Mi fa stare bene psicologicamente. In questo modo non mi arrendo al Covid». A Firenze in piazza Frescobaldi c’è la società Once Events che organizza eventi. Nonostante l’emergenza sanitaria, nonostante l’ultimo evento organizzato sia stato il primo Carnevale di Firenze il 20 e 21 febbraio 2020 - nato dalla collaborazione con il Carnevale di Viareggio - dall’altra parte del telefono la voce cerca di risultare ottimista. Insomma, Federica Rotundo non molla. In un momento in cui le aziende sfruttano i lavoratori, le multinazionali tornano a ritmi e regole da cottimo, lei cerca di mantenere posti di lavoro. Anche se per non licenziare i dipendenti a posto fisso ha iniziato a vendere pezzi dell’azienda: palchi, impianti. Che pure le potrebbero servire non appena ripartirà il lavoro. Once Events è una società che organizza eventi importanti a Firenze, in Toscana e non solo. Gestisce gli appuntamenti che fioriscono intorno a Pitti Moda. Segue le mostre che si svolgono a Forte Belvedere a Firenze. Segue il progetto internazionale delle foto dall’alto di Massimo Sestini: gli scatti del grande fotografo che, in collaborazione con il ministero dell’Interno e il ministero degli Esteri, promette di mostrare Firenze e la Toscana come non è mai stata vista. L’arrivo del Covid-19, però, ha bloccato tutto. Pitti si è fermato e con lui tutti gli eventi legati alla moda. Il Forte Belvedere rimane chiuso quindi niente mostre. Ma Federica Rotundo, amministratrice unica della società, continua ad andare in ufficio. «Bisogna pensare al futuro. Bisogna pensare che prima o poi l’emergenza sanitaria finirà».

AIUTI IRRISORI DALLO STATO

Però è dura pensarla così. Il fatturato 2020 è crollato del 95% sui 500mila euro del 2019. La Once Events ha otto dipendenti: 3 sono fissi, gli altri cinque stagionali, chiamati a lavorare per gli eventi al Forte Belvedere ora chiuso. Federica Rotundo ad aprile 2020 ha preso i 600 euro di bonus, mentre a fine dicembre la società ha ricevuto 5.200 euro di ristoro. I dipendenti sono in cassa integrazione fino al 31 marzo poi nessuno sa cosa succederà. E Federica Rotondo ha qualcosa da rimproverare allo Stato: «Non dico che siamo stati abbandonati, ma lo Stato doveva aiutarci di più per i costi fissi. Penso allo sgravio sull’Iva che non c’è stato. Penso a un aiuto per il pagamento del riscaldamento. Gli aiuti statali sono irrisori. La cassa dei dipendenti arriva a 800 euro al mese quando prendevano 1200 euro al mese. Alcuni di loro hanno i figli piccoli. I soldi non bastano neppure per il salario».

LA SVENDITA

Allora lei cosa ha fatto per non licenziare? Ha iniziato «a svendere il materiale che avevamo a disposizione. Ho dato via il furgone a Truck Italia (la sezione camion e furgoni della Mercedes, ndr). Poi ho venduto i palchi, gli impianti audio e gli impianti video. Questi soldi li ho utilizzati per aiutare i miei dipendenti».

LE PROSPETTIVE

Ma si muove qualcosa. La Once Events ha vinto l’appalto per l’allestimento delle strutture e i rapporti istituzionali che gireranno intorno all’apertura dell’opera Your World di Lorenzo Quinn, uno dei figli di Anthony Quinn, sul Lago d’Iseo. Lo scultore realizzerà due grandi braccia che sorreggono la Terra, l’installazione è sul tema "Salvare il Pianeta" e l’opera sarà inaugurata a primavera 2022. «Manca ancora un anno. I tempi per programmare gli eventi sono lunghi. Ma intanto abbiamo modo di pensare al futuro anche noi» conclude Federica Rotundo. --

(10 _ continua)

© RIPRODUZIONE RISERVATA